Valutazione qualitativa

La valutazione qualitativa è quella in cui viene giudicata la qualità del processo, o valutata più del livello di rendimento raggiunto dagli studenti, come risultato della dinamica del processo di insegnamento-apprendimento. Cerca di ottenere una descrizione olistica, cioè cerca di analizzare in modo esauriente, in grande dettaglio, sia l'attività che i mezzi, sia l'uso che gli studenti ottengono in classe.

Valutazione qualitativa

A differenza della valutazione tradizionale in cui abbondano esami, test e altri strumenti basati in gran parte sulla misurazione quantitativa, la valutazione qualitativa, sebbene il livello di rendimento accademico degli studenti sia valutato, l'interesse maggiore è sapere che tali dinamiche si verificano in il processo di apprendimento

Come è noto, la misurazione e la valutazione dei risultati accademici non è solo un compito intellettuale che di solito viene misurato solo con gli esami. Dipende anche dal modo in cui lo studente si comporta rispetto ai propri atteggiamenti, sentimenti, interessi, carattere e una serie di attributi della personalità . Per gli insegnanti non è facile giudicare la qualità dell'apprendimento dei loro studenti, considerando questi come parte integrante del loro comportamento.

Secondo le idee di Fraenkel e Wallen (1996) quando spiegano le qualità di un ricercatore che conduce uno studio qualitativo, l'insegnante mostra anche alcune caratteristiche di base che ci aiutano a descrivere la valutazione qualitativa:

1. L'ambiente naturale in cui si sviluppa lo studente partecipando attivamente in classe a un'attività di insegnamento-apprendimento, è la fonte diretta e primaria e il lavoro degli insegnanti come osservatori deve essere lo strumento chiave nella valutazione.

2. La raccolta dei dati da parte degli insegnanti è principalmente verbale piuttosto che quantitativa.

3. Gli insegnanti sottolineano sia i processi che i risultati.

4. L'analisi dei dati viene eseguita in modo più induttivo .

Per quanto riguarda la raccolta dei dati : questi non sono soggetti ad analisi statistiche (se alcune sono minime, come le percentuali ...) o manipolate come negli studi sperimentali. I dati non vengono raccolti alla fine quando viene somministrato un test o uno strumento, ma vengono raccolti durante il processo continuo, cioè durante il processo di insegnamento-apprendimento.

L'analisi dei dati è uno dei metodi di sintesi e integrazione delle informazioni ottenute da diversi strumenti e mezzi di osservazione . Un'analisi descrittiva più coerente che mira a ottenere un'interpretazione dettagliata del processo di insegnamento, nonché del prodotto o dei risultati raggiunti con gli studenti. (Approccio olistico). Sono continuamente derivati ​​o dedotti durante il processo. Contrariamente all'uso di test quantitativi che terminano con un punteggio, la valutazione qualitativa riformula i risultati man mano che i dati vengono interpretati.

Raccomandato

Prohibición
2020
reato
2020
termologia
2020