uxoricidio

La parola uxoricide è usata quando c'è un omicidio composto da un uomo che uccide sua moglie. Il termine uxoricide deriva dal latino uxor, che significa moglie, e -cide viene dal caedere che deve uccidere. Uxoricide è esistito nel corso della storia, ad esempio nell'antica Roma l'imperatore Nerone ordinò l'omicidio della sua prima moglie Ottavia dopo che avesse già divorziato da lei.

uxoricidio

Poppea Sabina, la sua seconda moglie, morì per un duro colpo che ricevette da Nerone nel 65 d.C. Il re d'Inghilterra Enrico VIII ordinò l'esecuzione di due delle sue sei mogli: Ana Bolena, che accusò falsamente di adulterio, incitamento e tradimento; e Catherine Howard, anch'essa accusata di adulterio.

Ma non è necessario guardare indietro, un esempio più recente si trova nel regime di Franco, un'epoca in cui l' uso di uxoricida era consentito se la donna avesse commesso qualche infedeltà .

Oggi è comune associare l'ossidoride al machismo, poiché questi omicidi contro le donne tendono a manifestarsi negli uomini con una mentalità molto conservatrice che non accettano le libertà delle donne o la loro emancipazione. In caso di adulterio, e specialmente nel campo sessuale, ritengono di danneggiare l' onore dell'uomo e che possano essere causa di uxoricida per vendetta.

I sostenitori delle teorie psicodinamiche hanno offerto spiegazioni sui meccanismi alla base della comparsa di Uxoricide. È stato suggerito che gli uomini che uccidono i loro partner sperimentano una dipendenza inconscia da sua moglie e risentimento nei suoi confronti. Questi uomini vogliono abbandonare la relazione, ma inavvertitamente si percepiscono come troppo indifesi per farlo, culminando nella convinzione che uccidere la moglie sia l'unico modo per liberarsi da lei. Questo approccio offre anche una spiegazione alternativa per i casi in cui un uomo commette uxoricidio e successivo suicidio immediato: l'uomo termina la sua vita non a causa della colpa, ma a causa della sua percepita impotenza e dipendenza.

Per molti sociologi, la presenza di uxoricida negli ultimi tempi si verificherebbe negli uomini con una mentalità eccessivamente tradizionale che non accetterebbe l' emancipazione delle donne o l'aumento delle loro libertà, sebbene in realtà non vi sia alcun aumento di uxoricidi negli ultimi tempi, pertanto, solo una maggiore importanza nei media per un fenomeno rilevante che rappresenta la più alta causa di morte tra le donne tra i 15 ei 44 anni in tutto il mondo.

In molte società patriarcali, l'uxoricida è visto come un omicidio minore, specialmente in casi di adulterio, e si considera anche ciò che il marito deve fare in questi casi. In India, una causa frequente di uxoricida è un problema di dote che non soddisfa il marito o la sua famiglia.

Raccomandato

Paleontología
2020
alpinismo
2020
l'outsourcing
2020