tono

Il termine tono, è applicato in vari modi, soprattutto artistico. La tonalità è una variabile con la quale viene espressa una misura in ciò che viene applicato. I campi principali in cui viene applicato il termine tono sono la pittura e la musica, forse in questo modo possiamo comprendere meglio il concetto del termine. L'etimologia ci mostra che la sua origine deriva dal latino « Tonus » che significa « tensione «, questo ci dà un'idea iniziale che più alto è il tono, più vivace è la variabile in fase di studio.

tono

Il tono musicale è l' ordine dato al suono emesso dalla voce o dagli strumenti musicali che fungono da accompagnamento nell'atto musicale. I musicisti suonano con un tono specifico, studiano la musica da un punto di vista molto tecnico e da lì elaborano un'immagine gerarchica dei toni musicali in cui si deve lavorare. I toni musicali principali sono popolarmente conosciuti come: DO, RE, MI, FA, SOL, LA, SI . Quando li canti è evidente mentre pronunciano un innalzamento del tono della voce. Imparare a laurearsi in questa scala parla di una padronanza del tono con cui lo strumento viene cantato o suonato. La musica a volte viene riprodotta in vari toni, anche a causa del tipo di ritmo con cui viene suonata, e questo è caratteristico, non graduale.

La diversità dei toni nei colori segna una varietà nella gamma disponibile quando si dipinge, abbiamo un grande cerchio cromatico in cui sono evidenti tutte le possibili combinazioni che possono essere fatte. È comune affermare che un dipinto che utilizza colori scuri e grigiastri ha una tonalità opaca, oppure una tela realizzata con tonalità gialle e rosse ha una tonalità di colori vivaci . In breve, il tono dei colori denota più che altro la presenza di un sentimento da parte del pittore. L'ispirazione di questo è costretta a usare i colori corrispondenti e quindi implica il tono della sua creazione.

Raccomandato

cariatide
2020
staffe
2020
Postura
2020