tessuto

La parola tessuta etimologicamente deriva dal latino «texere» ; altre fonti affermano che deriva dal participio della «tessitura». Il famoso dizionario della Royal Academy spagnola ha diversi significati per la parola tessuto, tra cui: la trama di un tessuto, che è il risultato dell'unione di numerosi fili o fibre, formando così un foglio resistente, flessibile ed elastico; Facendo riferimento a questo tipo di tessuto, è possibile trovare tessuto a navetta o ordito e trama che si forma da una successione di fili che si incastrano perpendicolarmente . In paesi come l'Argentina e l'Uruguay, un tessuto è quel tessuto metallico destinato a determinati usi. In anatomia, zoologia e biologia, il tessuto è considerato il gruppo di cellule simili che generalmente hanno una comune origine embrionale che costituisce la struttura di un determinato organo per svolgere determinate attività specializzate.

tessuto

Esistono due tipi di tessuti che sono tessuti animali e tessuti vegetali . i tessuti animali sono quei raggruppamenti di numerose cellule simili per svolgere una particolare funzione, questi tessuti sono costituiti da cellule e dalla matrice extracellulare prodotta da esse. I tessuti animali sono distribuiti in:

Tessuto muscolare : costituito da una serie di cellule allungate, chiamate fibre muscolari, caratterizzate dalla presenza di un gran numero di filamenti citoplasmatici specifici. Questo tipo di tessuto è responsabile dei movimenti del corpo; Tra i tessuti muscolari possiamo trovare: tessuto muscolare liscio, tessuto muscolare striato o scheletrico e tessuto muscolare cardiaco.

Tessuto nervoso : costituito dai corpi delle cellule nervose o dei neuroni e dalle loro estensioni, ma anche dalle cellule gliali; formando ciascuno degli organi del sistema nervoso; quindi si può dire che tra i tessuti nervosi ci sono: neuroni e neuroglia.

Tessuto epiteliale : questo è quello che si trova sugli accumuli sottostanti del tessuto connettivo, in questi tessuti le cellule sono strettamente collegate tra loro, creando fogli continui. Tra i tessuti epiteliali ci sono: rivestimento dell'epitelio, epitelio ghiandolare ed epitelio sensoriale

Tessuto connettivo : questo tipo di tessuto costituito da cellule scarsamente differenziate, cellule abbastanza separate l'una dall'altra, con una matrice di consistenza gelatinosa, tra le sue classi possiamo citare: tessuto adiposo, tessuto cartilagineo, tessuto osseo, tessuto ematopoietico, tessuto sanguigno, tessuto connettivo.

D'altra parte, ci sono i tessuti vegetali, che sono quelli formati da cellule eucariotiche di tipo vegetale, queste cellule sono unite tra loro per formare gruppi solidi che hanno uno scopo comune. I tessuti vegetali sono classificati in :

Tessuto di crescita : la cui funzione principale è quella di dividere continuamente per mitosi; Questi sono anche noti come "meristemi".

Tessuto protettivo : includono quelli che formano quello strato esterno di un vegetale, la cui funzione è quella di proteggere la pianta da possibili agenti esterni.

Tessuto di supporto : questi sono i tessuti delle piante dure che compongono lo scheletro delle piante e le mantengono in posizione verticale.

Tessuto parenchimale : la sua funzione principale è la nutrizione della pianta; Questi tessuti predominano nella maggior parte degli organi vegetali, formando un tono continuo.

Tessuto conduttivo : sono responsabili del trasporto dei nutrienti necessari tra i diversi elementi di una pianta, sono caratterizzati dall'essere il più complesso della pianta.

Tessuto secretorio : si tratta di tessuti le cui cellule producono determinate sostanze, come gengive, essenze, resine, tra le altre.

Tessuto meristematico : responsabile della crescita delle piante, le sue cellule sono caratterizzate dall'essere piccole, di forma poliedrica, con pareti sottili e vacuoli piccoli e abbondanti.

Raccomandato

Battisti
2020
oligarchia
2020
locanda
2020