terremoto

La parola Terremoto deriva dal latino terraemotus (terra in movimento). Chiamato anche terremoto, è un movimento improvviso o uno scuotimento della crosta terrestre, prodotto da fenomeni interni da qualche parte sulla Terra.

Un terremoto ha origine dall'improvvisa rottura delle rocce sotto grande pressione, rilasciando l'energia accumulata, che scuote il terreno, propagando le vibrazioni dal suo epicentro. Inizialmente, la tensione potrebbe avere scarso effetto; ma, una volta accumulati, le rocce si deformano in faglie e altri punti deboli e finiscono per rompersi. Quando ciò si verifica, gli strati di roccia rimbalzano e l'energia accumulata viene rilasciata violentemente sotto forma di shock sismico.

È stato scoperto che la maggior parte dei tremori si verificano lungo i bordi delle placche tettoniche, che sono spesso aree di attività vulcanica.

Il punto o il punto focale di origine di un terremoto è chiamato ipocentro, dove sorgono onde sismiche, che si propagano in tutte le direzioni, vibrando i materiali attraverso i quali si diffondono. L'area della superficie terrestre situata direttamente sopra l'ipocentro è chiamata epicentro ed è il luogo in cui il terremoto è più intenso .

terremoto

Gli effetti di un terremoto variano notevolmente, a seconda della sua forza o intensità, della profondità alla quale si verifica e della costituzione del suolo e del sottosuolo.

L'intensità e il verificarsi di movimenti sismici sono misurati con dispositivi altamente sensibili alle vibrazioni della crosta terrestre chiamate sismografi, ci sono due tipi di base: uno per misurare i movimenti orizzontali (onde P) ; e l'altro, per movimenti verticali (onde S) .

Quando i terremoti sono pochi, vengono registrati solo dai dispositivi; d'altra parte, quando sono molto intensi sono distruttivi, causando grandi catastrofi, specialmente in costruzioni come case, edifici, strade e ponti. Inoltre causano la perdita di molte vite umane.

Al fine di stimare meglio le onde sismiche , sono state realizzate scale arbitrarie, che mostrano gli effetti distruttivi a vari livelli. Tali scale sono quelle di Richter, Sieberg, Omori, Cancani, Mercalli e altre. I più noti sono Richter (graduazione di magnitudo) e Mercalli (gradazione di intensità).

I tentativi di prevedere quando e dove si verificheranno i terremoti hanno avuto un certo successo negli ultimi anni. Oggi, Cina, Giappone, ex Unione Sovietica e Stati Uniti sono i paesi che sostengono maggiormente queste indagini.

Raccomandato

Radio Script
2020
gatto
2020
Soberanía
2020