teoria

La teoria è un sistema logico composto da osservazioni, assiomi e postulati nell'insieme di concetti, definizioni e strutture di propositi correlati che presentano una prospettiva sistematica di fenomeni specifici, collegati agli obiettivi della dichiarazione nelle condizioni in cui si sviluppano determinate assunzioni, prendendo come contesto una spiegazione dei mezzi ideali per loro di sviluppare in previsioni che possono speculare, argomentare e postulare certe regole o razionamento di altri possibili fatti.

teoria

Il termine teoria è di solito usato per fare riferimento alla visualizzazione di un'opera teatrale, il che può spiegare che oggigiorno la conoscenza della teoria consente di fare notizia o raccontare una questione provvisoria.

Che cos'è una teoria

Come spiegato nel sommario precedente, si tratta di un sistema logico deduttivo costituito da una serie di ipotesi che possono essere verificate da studiosi, scienziati o studiosi dei diversi settori ai quali vengono applicate le detrazioni. Ma è anche necessario aggiungere alla definizione o alla concettualizzazione di ciò che è teoria, all'insieme di aspetti o elementi che sono spiegati nel suo campo di applicazione, così come le sue regole e le rispettive conseguenze che si possono subire. In un senso più specifico, le teorie realizzano vari modelli per interpretare diverse osservazioni .

Questa non è la conoscenza stessa, al contrario, consente di comprendere ed espandere la conoscenza a livelli molto elevati . È il punto di partenza per scoprire infiniti aspetti di un ramo educativo e scientifico. Non è una soluzione, è la possibilità di applicare diversi strumenti ed elementi per affrontare il problema o trovare la fonte del conflitto .

Approcci essenziali a una teoria

L'essere umano ha il bisogno di dominare, spiegare o prevedere determinati eventi o fenomeni, è nella natura degli omosapieni conoscere tutto ciò che lo circonda, ecco perché cercano il senso della realtà con generalizzazioni, osservazioni e idee. È lì dove ha un ruolo di primo piano, in quanto è il punto di partenza di tutto ciò che è noto oggi.

Per determinare quale sia la teoria, è necessario stabilire le sue proposizioni di valore, cioè una realtà oggettiva, l'aspirazione delle persone a conoscere oltre ciò che è implicito, a comprendere la vita da punti diversi di vista e, infine, la capacità di espandere la conoscenza che viene costantemente ricercata.

I metodi essenziali per ottenere conoscenze teoriche sono la sperimentazione, il ragionamento e l'osservazione della materia studiata. Per comprendere una teoria, è necessario interpretarla sempre su una base solida, lasciando del tutto soppresso qualche quadro di errore.

Quindi si può capire che gli approcci essenziali di questo, o specificamente il suo oggetto di studio, sono basati su una serie di fatti o elementi osservabili. Dopo averli verificati e confrontati con altri fatti, diventano un sistema di conoscenza. Da lì, puoi parlare di una teoria.

La cosa curiosa di questo termine e, in effetti, la cosa più sorprendente e importante che ha è che usa sempre la parola "verifica o verificabile" nelle sue definizioni o concettualizzazioni. Questo perché, se i fatti compilati o le informazioni ottenute non sono affidabili o, nel peggiore dei casi, sono errati, allora non si parla di una teoria, ancor meno di un'ipotesi, ma di un'ipotesi. Spiegano un evento in dettaglio.

Nella scienza questi non sono del tutto veri, poiché nessuno può pretendere di sapere assolutamente tutto su un argomento o una situazione. Un altro argomento può sempre apparire in grado di sopprimere questi fatti con una varietà di informazioni e idee. In questo caso, le teorie non possono continuare ad essere utilizzate come in linea di principio, devono essere eliminate o modificate con le nuove informazioni fornite. Se nessun altro ha confutato, allora continuano ad avere la stessa validità.

Elementi di una teoria

teoria

In senso preciso, questi non sono altro che uno strumento per prevedere o dedurre diversi aspetti di uno studio e, come ogni termine o concettualizzazione, ha una serie di elementi che lo caratterizzano e lo individualizzano dal resto. Ognuno di questi elementi ci consente di valutare quelli realizzati dalle persone. In totale, ci sono 8 elementi che verranno definiti e spiegati in questa stessa sezione, in questo modo, si approfondisce ciò che è teoria e cosa si può ottenere con essa. Il primo elemento è il concetto, uno dei più importanti, in effetti.

Il concetto è ciò che apre la porta al significato della parola o di un termine, lì viene applicata l'unità della conoscenza, combinando tutte le informazioni di un ramo, oggetto o cosa per concettualizzarle, darle origine, significato, la ragione del suo esistenza.

Il secondo elemento è la definizione, in qualche modo simile al concetto, ma più formale e specifico, parla di etimologie, genesi, precisione del significato del termine che viene studiato e approfondito. Entrambi gli elementi sono cruciali nella relatività.

Il terzo elemento è il problema o la dichiarazione del problema.

Il problema fa parte degli elementi delle teorie proprio perché è quello che cerca di risolvere. Questo, nella sua funzione primaria, cerca di porre fine al conflitto che ha generato il dubbio, quindi è chiaro che senza un problema non esiste una teoria e, pertanto, sono totalmente correlati.

D'altra parte, un altro degli elementi delle teorie è l'astrazione, che rappresenta un compendio di idee, concettualizzazioni, definizioni e pensieri che vanno attorno al termine o alla situazione in cui si intende farne uno. Questo può avere diversi gradi di realtà.

C'è anche il postulato, un elemento evidente nelle teorie, più simile alla proposizione di un'idea che a un principio importante nei concetti.

Anche l'ipotesi fa parte di questi elementi, raccoglie tutti i tipi di informazioni sul termine o sulla situazione che si sta studiando. Non tutte le ipotesi sono confermate, alcune potrebbero avere dati falsi, ma ha senso usarle o usarle per dare una risposta provvisoria a una domanda sconosciuta che ha basi scientifiche. Molti sostengono che la teoria del Big Bang avesse molte ipotesi e forse è vero.

Ci sono delle riflessioni, che si basano sulla considerazione di qualcosa, è conoscere, accettare, studiare e concentrarsi solo su quello sconosciuto che genera così tanti dubbi nelle persone, ad esempio quello dell'evoluzione.

Infine, ci sono le leggi, conosciute in tutto il mondo come un regolamento per vietare o ordinare qualcosa . C'è autorità e coercizione, rappresenta potere e giustizia e sono presi in considerazione per l'elaborazione di teorie di ogni tipo.

Tutti questi elementi rispondono a ciò che è teoria e come funziona davvero, ma ci sono anche i tipi, tutti importanti quanto gli elementi che sono stati spiegati.

Tipi di teoria

teoria

Esistono 3 tipi di teorie alle quali dovresti prestare molta attenzione. La prima è la teoria descrittiva, che è responsabile, vale la ridondanza, descrivendo, specificando e specificando le caratteristiche complete di persone, oggetti, situazioni e persino gli eventi che vengono studiati. Questo riguarda la teoria critica, ensemble, archi e apprendimento.

Il secondo tipo è la teoria esplicativa e questo è più complesso e complicato, poiché lungi dal descrivere le caratteristiche fisiche di qualcosa o qualcuno, descrive in dettaglio la relazione tra uno o più fenomeni . Da questo tipo sono nate la teoria cellulare e quella del Big Bang.

Infine, esiste la teoria predittiva, che può essere definita come la più complessa e completa di tutte. Semplice, perché si occupa non solo di studiare o descrivere situazioni passate e presenti, ma anche di fare deduzioni future di determinati fenomeni . Sotto questo aspetto, applica facilmente la teoria di Darwin, cioè quella dell'evoluzione e quella dell'origine della vita.

Altri studiosi si aggiungono ai tipi di teorie, scientifiche, pratiche, educative, limitate e generali. Nella teoria scientifica, c'è una chiara discussione sui fenomeni sociali e naturali che possono sorgere nel mondo. Le deduzioni o previsioni in questo aspetto hanno basi o test nati dalla stessa scienza, tutti comparativi e discutibili nel corso degli anni.

D'altra parte, per parlare di teoria pratica, si dice che cerchi di porre immediatamente fine ai conflitti con gli strumenti di base, il tutto senza perdere il controllo della situazione.

La conoscenza acquisita attraverso la teoria pratica riesce a far sì che le persone agiscano sempre secondo la loro realtà, senza alterazioni e con l'utile scopo di porre fine all'incertezza dando un vero significato alla situazione. La teoria educativa agisce nello sviluppo sistematico della situazione che viene studiata, in questo caso possono essere direttamente fatti educativi, con istituzioni o precetti di origine legale che definiscono e descrivono fatti diversi.

Le teorie limitate sono quelle che hanno prescrizioni pedagogiche, limitando così l'oggetto tecnico di studio.

Infine, le teorie generali, che rappresentano la conoscenza e le raccomandazioni di teorie precedenti e, da lì, ne sono nate di nuove. In questo caso, possono essere sostituiti o modificati e ognuno di essi può essere applicato nello stesso argomento. Con loro, l'insegnamento viene incoraggiato e rafforzato, focalizzando ogni parola sulla ritenzione delle persone e permettendo a ciascuna materia di scegliere, secondo la propria conoscenza, quella più corretta. Un esempio di questi sono quelli di James Mill, Rousseau, Platone, Darwin e la teoria del colore.

Raccomandato

romanticismo
2020
Lesa Humanity
2020
introspezione
2020