Tempesta tropicale

Una tempesta tropicale può essere definita come un fenomeno meteorologico in cui vi sono forti raffiche di vento e piogge abbondanti. Questi sono chiamati temporali tropicali poiché la loro formazione si verifica generalmente nelle regioni adiacenti ai tropici della Terra . Questi sono caratterizzati da tempeste cicloniche, cioè il vento si muove in modo circolare e ricarica l'energia quando c'è condensa di aria umida. Nella regione meridionale del pianeta, le tempeste tropicali ruotano in senso orario e nell'emisfero settentrionale lo fanno nella direzione opposta. Perché una tempesta sia classificata come tropicale, deve avere venti che vanno da 60 a 118 chilometri orari per almeno un minuto .

Tempesta tropicale

Oltre alle alte velocità e alla forza dei suoi venti, una tempesta tropicale è anche caratterizzata da una bassa pressione atmosferica e da un circuito del vento chiuso in cui si muovono sia la precipitazione che il vento, può essere chiamato in modo diverso a seconda del la regione, poiché ad esempio in alcuni luoghi è conosciuta come un tifone, mentre in altri è chiamata uragano o ciclone. In generale, le tempeste tropicali più riconosciute in tutto il mondo sono quelle che si formano nella regione dei Caraibi .

Nel corso degli anni, ai meteorologi è stato assegnato il compito di sviluppare una sorta di modello annuale, in cui indicano le date approssimative in cui questo tipo di fenomeno potrebbe verificarsi. Indica che nelle regioni del Golfo del Messico e dei Caraibi, le tempeste tropicali possono iniziare dal 1 ° giugno al 30 novembre di ogni anno, perché durante l'estate l'acqua si riscalda. Nonostante ciò, ciò non significa che durante l'anno possano formarsi tempeste . Il continente asiatico è generalmente il più colpito dalle precipitazioni causate dalle tempeste tropicali, poiché possono far scivolare la terra delle montagne e generare grandi inondazioni.

Raccomandato

Legge generale dei gas ideali
2020
I cieli
2020
menta
2020