Surplus del produttore

Il surplus del produttore è l'ammontare o il reddito che lo stesso richiede per un bene, meno il costo variabile ; che è o rappresenta l'importo coperto dalla produzione di tale bene. La definizione di surplus del produttore omette il costo fisso, poiché questo è irrilevante per la determinazione della produzione a breve termine .

Surplus del produttore

Le aziende non possono evitare di pagare costi fissi a breve termine, indipendentemente da ciò che decidono di fare. I costi fissi non sono ricorrenti a breve termine, poiché la società deve coprirli, indipendentemente dal fatto che li produca o meno. Il costo variabile è tutto ciò che conta per le aziende, il costo marginale è l'aumento del costo variabile totale all'aumentare della produzione e la somma dei costi marginali di tutte le unità è il costo variabile totale.

Il surplus del produttore viene presentato regolarmente e più facilmente a breve termine che a lungo termine . Concettualizzando il surplus del consumatore come reddito totale meno il costo totale della variabile, questo lungo termine per settori perfettamente competitivi è zero. Nell'equilibrio di lungo periodo, tutti i costi sono variabili e il costo totale è uguale al reddito totale, quindi non c'è surplus del produttore. È composto da guadagni a breve termine più costi fissi a breve termine. Poiché l'equilibrio a lungo termine, i benefici sono zero e non ci sono costi fissi, tutto questo surplus a breve termine scompare, gli imprenditori sono indifferenti al particolare mercato in cui si trovano, perché possono ottenere gli stessi rendimenti con i loro investimenti in qualsiasi un altro mercato. Le aziende non possono evitare di pagare costi fissi a breve termine, indipendentemente da ciò che scelgono di fare. I costi fissi non sono ricorrenti a breve termine, poiché la società deve coprirli, sia che producano o meno. Il costo variabile è l'unica cosa che conta. Per ogni azienda, il costo marginale è l'aumento del costo variabile totale all'aumentare della produzione e la somma dei costi marginali di tutte le unità è il costo variabile totale.

Il surplus del produttore viene presentato o visualizzato più facilmente a breve termine che a lungo termine. Nell'equilibrio a lungo termine, tutti i costi sono variabili e il costo totale è uguale al reddito totale, quindi non vi è surplus del produttore. Sono costituiti da benefici a breve termine più costi fissi a breve termine . Poiché l'equilibrio a lungo termine, i benefici sono nulli e non ci sono costi fissi, tutto questo surplus scompare a breve termine, i proprietari delle società sono indifferenti al particolare mercato in cui si trovano, perché possono ottenere gli stessi rendimenti con i tuoi investimenti in qualsiasi altro mercato.

Raccomandato

Sociedad civil
2020
entalpia
2020
Dedicatoria
2020