straniero

Dall'antico francese deriva l'entrata straniera, dalla voce "estraneo" che oggi è "straniero", che è formato da "strano" equivalente nella nostra lingua a "strano", oltre al suffisso "ier" uguale al nostro "Ero", che indica una professione o un'occupazione. Lo straniero ha tre possibili significati, uno dei quali è usato per descrivere quella persona, uomo o individuo che ha avuto origine, è nato, discende o deriva da una diversa nazione, paese, territorio o stato da cui viene trovato .

straniero

Quando una persona è straniera, non è considerata membro o parte di una specifica comunità politica; nella maggior parte dei paesi esistono diversi tipi di leggi sull'immigrazione, che regolano l'ingresso e l'uscita di queste persone da una nazione diversa, all'interno del territorio nazionale, e questo regolamento è chiamato legge sull'immigrazione. Vi sono possibilità di distinguere il tipo di stranieri, come per quelli che hanno uno status speciale e quelli con uno status comune; Coloro che hanno lo status speciale godono di un trattamento speciale in alcuni aspetti, grazie ai legami esistenti tra lo Stato e lo straniero che si trova sul territorio nazionale.

È importante notare che tutto quel materiale, cosa o oggetto che è stato creato, fabbricato o fabbricato in qualsiasi altra parte del mondo, diverso da quello in cui vive una persona o entità, chiamiamo questa serie di articoli o cose prodotti stranieri.

Un altro uso della parola manifestata dalla rae è quello di descrivere ciò che è naturale per una nazione rispetto ai nativi di un'altra, il che significa che viene usato più di ogni altra cosa come un nome.

Infine, lo straniero è anche una nazione, un paese o un territorio che non è suo.

Raccomandato

nervo
2020
Zona contigua
2020
bullismo
2020