sostanza

Nel campo chimico, il nome " sostanza " è assegnato a qualsiasi materia o materiale le cui caratteristiche chimiche e composizione interna sono costanti, cioè i suoi composti, che conferiscono proprietà chimiche alla materia come punti di fusione, punti di ebollizione, saturabilità, tra gli altri, non variare mai, rimanere in tempo. Queste sostanze sono chiamate pure per ottenere una differenziazione con il termine miscele (le miscele sono l'unione di due o più elementi e questo può essere classificato come eterogeneo e omogeneo).

sostanza

Che cos'è una sostanza

Come spiegato nella sezione precedente, è una questione o un composto la cui caratteristica principale è di rimanere stabile e omogenea . I prodotti chimici possono anche essere citati qui perché il concetto principale ha molto a che fare con loro. Bene, i chimici hanno caratteristiche e densità intense in ciascuno dei punti che lo compongono, indipendentemente dallo stato in cui si trovano, siano essi solidi, liquidi o gassosi. In questa stessa definizione sono le sostanze pure, che hanno la caratteristica di non decomporre di fronte a varie procedure o processi fisici, ad esempio l'acqua.

I prodotti chimici sono costituiti da atomi, unità di formula e molecole . Questi possono venire in 3 forme: liquido, solido e gassoso e ognuno può essere differenziato in base alla sua temperatura e pressione. Ma hanno anche proprietà fisiche come caratteristiche fondamentali, queste sono la densità, il punto di ebollizione, il punto di fusione e la solubilità, ovviamente, nei suoi diversi solventi. Ognuno di essi può essere impostato, specificato e riprodotto purché siano a una certa pressione e temperatura.

Le sostanze sono a rischio di 3 cambiamenti specifici, che sono chimici, fisico-chimici e fisici. Nel primo cambiamento, ha una trasformazione completa, poiché cessa di far parte del puro e diventa completamente diverso.

Nei cambiamenti fisico-chimici, subiscono una trasformazione solo aggiungendo un altro elemento all'originale, ad esempio quando una sostanza metallica si sta sciogliendo e un ingrediente viene aggiunto all'acqua pura. Infine, ci sono i cambiamenti fisici, che subiscono trasformazioni nella forma. Ognuno di questi cambiamenti è totalmente diverso e non interferisce tra loro.

Da un ampio punto di vista, questa parola può essere utilizzata in vari contesti, possono essere religiosi, politici o gastronomici, ad esempio: "La sostanza e l'importanza dell'uovo si trovano direttamente nel tuorlo".

«> Caricamento in corso ...

Proprietà di una sostanza

sostanza

Questi hanno una serie di caratteristiche utili per identificarli. Queste proprietà hanno una classificazione: secondo la loro natura e secondo il loro scopo.

Proprietà secondo la loro natura

fisico

Sono quelli che possono essere misurati, senza che detta azione influisca sulla composizione della sostanza. Un chiaro esempio di questa proprietà è il punto di ebollizione, la densità, ecc.

Va aggiunto che le proprietà fisiche hanno a loro volta una serie di caratteristiche, che sono: colore, odore, temperatura e la loro determinazione, come precedentemente affermato, non influisce in alcun modo sulla composizione della sostanza.

chimico

Le proprietà chimiche possono essere osservate nello stesso momento in cui subisce cambiamenti nella sua composizione, cioè quando viene trasformata in un'altra nuova sostanza, vengono identificate avendo cambiamenti nella sua composizione a causa della sua misurazione. È importante chiarire che questi cambiamenti possono essere reversibili e irreversibili.

Proprietà in base al loro scopo

generale

Chiamate anche proprietà estese. Sono quelli che dipendono dalla quantità di sostanza materiale da utilizzare, questi possono essere massa o volume .

Queste proprietà sono chiamate generali, perché il loro uso non consente loro di differenziarsi l'una dall'altra, poiché sono presenti praticamente in tutte le sostanze attualmente esistenti .

Si specifica

Chiamate anche proprietà intensive. Si tratta di proprietà che non meritano o non dipendono dalle quantità di sostanze considerate, ovvero non dipendono dalle dimensioni di un corpo e né dalla massa, ad esempio densità e temperature di fusione

Differenze tra sostanza e miscela

Per conoscere la differenza tra una miscela e una sostanza, è indispensabile conoscere entrambe le definizioni. Una miscela è un materiale costituito dalla combinazione di due e anche più componenti puri, cioè non sono legati chimicamente. Nelle miscele non ci sono reazioni chimiche, i componenti non cambiano la loro identità, né le loro proprietà. Sebbene le miscele non abbiano reazioni chimiche, ciò non significa che non possano reagire nel caso in cui siano soggette a condizioni ambientali specifiche. Inoltre, le miscele hanno la capacità di separare i loro componenti mediante processi termici o fisici.

Bene, le sostanze pure hanno componenti inalterabili, cioè omogenei, totalmente stabili. Il suo stato fisico è anche correlato a ciò che è una sostanza pura ed è perché può essere solido, liquido o gassoso e non subire ancora alterazioni.

Tra i grandi esempi di sostanze pure c'è l'acqua. Con tutto ciò chiaro, si può parlare direttamente delle differenze tra una miscela e una sostanza. Quelli puri hanno composizioni uniformi, le miscele sono unioni di diversi composti o molecole senza reazioni chimiche. Le miscele non hanno proprietà, le sostanze sì.

Tipi di sostanze

sostanza

Questi hanno anche una classificazione in base ai loro tipi, non sono sostanze tossiche, sostanze che creano dipendenza, acidi o una sostanza grigia, al contrario, sono sostanze pure che hanno una classificazione a due vie ed entrambe saranno spiegate in questo Nella stessa sezione, tuttavia, è importante menzionare quali sono i dettagli delle sostanze pure che devono essere presi in considerazione prima di spiegarne i tipi.

I puri non riescono a decomporsi con procedure fisiche, ma possono avere lievi o improvvisi cambiamenti dovuti a combinazioni chimiche, cioè hanno reazioni chimiche che alterano la loro composizione originale. Detto questo, possiamo passare a parlare di semplici sostanze pure e composti puri.

Sostanze semplici

Sono quelli i cui atomi che lo compongono sono costituiti dallo stesso elemento. Il numero di atomi che possiede è importante perché la sua composizione atomica varia in base a loro, tuttavia, il tipo di atomi non ha importanza. Un chiaro esempio di ciò è l' ossigeno biatomico .

Sostanze composte

Questi oltre ad essere composti da due o più atomi, possono avere origini diverse, facendo una notevole differenza tra le sostanze semplici. Tra le sue caratteristiche è che contengono una formula chimica e non vi è alcun modo in cui vi sia un intervento umano in esse .

Ogni elemento della tavola periodica può riunirsi senza problemi per formare una sostanza composta e una volta che ciò accade, non esiste alcun processo fisico che riesca a dividerlo o separarlo, solo un processo chimico può farlo. Sale e acqua sono due dei migliori esempi che si possono avere in questo aspetto.

Ma oltre a ciò, le sostanze composte hanno un'ulteriore classificazione, sono composti organici e composti inorganici. Nella prima classificazione sono composti alifatici, che hanno una composizione di idrogeno e carbonio, composti eterociclici che sono composti da elementi diversi dal carbonio.

Composti aromatici, organometallici, i cui atomi di carbonio hanno la capacità di creare legami covalenti e, infine, polimeri, le cui macromolecole sono create dalla combinazione di piccole molecole. Il lato inorganico è costituito da ossidi acidi, che non sono metallici, ossidi di base formati da ossigeno e un metallo.

«> Caricamento in corso ...

Idruri, che possono o meno essere metalli e sono composti da idrogeno e un elemento qualsiasi. Gli idrazidi sono idruri non metallici che, a contatto con l'acqua, si trasformano in acidi potenti. Gli idrossidi sono creati attraverso la combinazione o la reazione di ossido di base e acqua.

Esistono anche ossiacidi, che hanno la loro genesi grazie alla reazione tra acqua e ossido acido. I sali binari sono il principale risultato della miscelazione o della combinazione dell'idrazide con l'idrossido. Infine, ossidi, che si formano grazie all'idrossido e ad un ossido.

È anche possibile classificare le sostanze chimiche in base alla presenza di carbonio, questo perché è uno degli elementi più abbondanti sulla terra. Di per sé, la classificazione è anche chiamata organica e inorganica.

Quelli organici hanno una composizione atomica di carbonio, hanno la capacità di decomporsi e, come accennato in precedenza, possono essere trovati in tutto il mondo, questo significa che possono essere trovati sia in un essere vivente che in un altro che non possiede la vita. Se i loro atomi cambiano, queste sostanze possono diventare inorganiche, la caffeina è un esempio efficace per spiegarlo.

Quelli inorganici non hanno carbonio all'interno della loro composizione atomica o semplicemente, quell'elemento non è sacrificabile o non è il suo componente principale. Qualsiasi sostanza priva di vigore o che non ha la capacità di decomporre può entrare come esempio di questa classificazione, inclusi acqua o metalli. Ora, alcune delle sostanze inorganiche possono diventare organiche attraverso interventi chimici o fisici, indipendentemente dalla quantità di sostanza assunta.

Esempi di sostanze

sostanza

È importante conoscere ogni esempio chimico di sostanze per avere un ampio concetto di questo argomento, può anche essere in esempi bianchi o tossici. In effetti, è importante chiarire che cos'è una sostanza tossica, dal momento che non è altro che una sostanza chimica la cui composizione è destinata a causare danni agli esseri viventi dal momento in cui entra in contatto con il corpo.

Tutte le sostanze hanno un grado di tossicità, tuttavia è la dose utilizzata a causare gravi danni, un esempio di questo tipo di sostanza sono i veleni e i gas tossici.

La temperatura è menzionata negli esempi di proprietà intensive, ma può sciogliersi o bollire. Nel primo caso è il cambiamento o la trasformazione dello stato solido, che diventa liquido. Nel secondo caso succede quando ci sono cambiamenti dallo stato liquido a quello gassoso. C'è anche l'esempio dell'elasticità e questo si basa sul recupero della sua forma originale anche quando è stata esercitata una forza che, dalla prima impressione, provoca deformità del corpo.

«> Caricamento in corso ...

La velocità identifica il tempo durante il quale una sostanza cambia a causa della combinazione di tempo e volume . Il volume è correlato allo spazio che la sostanza utilizza indipendentemente dal fatto che si trovi in ​​uno stato liquido, solido o gassoso, è più una proprietà estesa e fisica di ogni altra cosa.

La densità è considerata una proprietà intensiva e nasce dalla combinazione di volume e massa. La viscosità è rappresentata da fluidi che sono in movimento con la tendenza ad opporsi al loro flusso determinato. Di per sé, la viscosità ha resistenza al momento di far fluire il liquido che lo compone naturalmente.

In realtà, si trasforma in una sostanza appiccicosa, un chiaro esempio di questo è l'olio. D'altra parte, c'è la durezza, che è definita come una delle proprietà fisiche comuni nelle sostanze chimiche.

Rappresenta una resistenza totale della sostanza materiale da penetrare da un oggetto, da grattugiare o alterare fisicamente. È un corpo duro, può essere facilmente interpretato da un minerale. Infine, c'è duttilità ed è una sostanza materiale che ha la capacità di resistere a molta forza, ovviamente tende a deformarsi, ma non si rompe, almeno non del tutto. Può persino allungare molto fino a quando non si rompe.

Per quanto riguarda le ampie proprietà, ci sono anche una serie di esempi pratici che migliorano la comprensione della materia. Uno di questi è la massa, considerata una proprietà fisica estremamente importante perché definisce, specifica e studia le quantità di materia esistenti in un determinato corpo.

Secondo la teoria, il corpo avrà sempre la stessa quantità di massa, tuttavia, il suo peso varierà a seconda di dove si trova. Il peso si chiama peso specifico e nasce dalla combinazione di massa e volume che ha un corpo.

Anche le forze di coesione hanno un posto in questi esempi e questo perché sono responsabili di attrarre e tenere insieme le molecole. L'azione delle molecole è di stare insieme, in modo che le forze siano attraenti, coesive. Infine, la lunghezza, che rappresenta la distanza tra un punto e l'altro, anche se è maggiore delle dimensioni di una determinata superficie. Per identificare le unità di base della lunghezza, è localizzato dal misuratore, ovviamente, a seconda delle distanze da misurare. Ognuno di questi esempi serve a capire una sostanza.

Infine, c'è un esempio di una sostanza che non ha nulla a che fare con l'aspetto chimico e quello della sostanza economica . Questo termine è gestito più di ogni altra cosa nell'area economica e non è altro che l'identificazione amministrativa di tutti i movimenti contabili e le modifiche interne che incidono finanziariamente sull'ente pubblico e che a loro volta limitano le operazioni svolte dal Contabilità governativa (SCG).

Un esempio di questa teoria economica emerge quando una società vende un bene a un terzo, questa transazione genera una documentazione che sostiene tale operazione e in cui viene indicato che la proprietà è stata, effettivamente, trasferita.

Raccomandato

Battisti
2020
oligarchia
2020
locanda
2020