Soddisfazione sul lavoro

La soddisfazione sul lavoro può essere determinata dal tipo di attività svolte (ovvero, il lavoro ha l'opportunità di mostrare le proprie capacità e offrire un certo grado di sfida agli interessi). Che i dipendenti siano ben ricompensati attraverso i loro salari e stipendi in base alle aspettative di ciascuno. Che le condizioni di lavoro siano adeguate, non pericolose o scomode, il che migliora le loro prestazioni.

Soddisfazione sul lavoro

Inoltre, i dipendenti cercano all'interno del posto di lavoro il loro capo immediato per essere amichevole e comprensibile e per ascoltare quando necessario. L'insoddisfazione sul lavoro si riflette nell'imminente partenza dei dipendenti (come nel caso dell'organizzazione da indagare) o che esprimono situazioni che aiutano a migliorare le relazioni tra lavoratori e organizzazioni e si aspettano anche che le condizioni migliorino.

La soddisfazione del lavoro è stata studiata dai ricercatori per migliorare i risultati del lavoro, poiché facilita il raggiungimento e gli obiettivi dei lavoratori, che produce soddisfazione e quando il risultato atteso non produce insoddisfazione.

In sintesi, questi termini si riferiscono al grado di conformità della persona rispetto al loro ambiente di lavoro . La soddisfazione professionale include la considerazione di retribuzione, tipo di lavoro, relazioni umane, sicurezza, ecc.

Colpisce l'atteggiamento del lavoratore verso i suoi obblighi. Si può dire che la soddisfazione deriva dalla corrispondenza tra lavoro reale e aspettative del lavoratore.

Queste aspettative, d'altra parte, si formano attraverso il confronto con altri dipendenti o con lavori precedenti. Se una persona si rende conto o ritiene di essere svantaggiata rispetto ai suoi pari, il loro livello di soddisfazione sul lavoro diminuisce, così come se considera che il loro lavoro precedente offriva loro condizioni migliori.

Il concetto olistico di soddisfazione professionale, in cui la salute non è solo l'assenza di dolore, ma lo stato generale di benessere della persona. Fisico, spirituale, morale ed emotivo. Non può esserci un buon clima organizzativo, se l'individuo è moralmente malato, se la persona è esclusa, stigmatizzata o sottovalutata. Non può esserci un buon clima organizzativo per una persona che sta violando le proprie fondamenta religiose, mentre fornisce un contributo significativo all'organizzazione su base giornaliera. Non può esserci clima organizzativo in uno scenario in cui la persona non vede un mondo di possibili risultati in base alle sue aspettative di esistenza, intese come livelli ideali di Qualità della vita sul lavoro.

Raccomandato

Sentido de Pertenencia
2020
Cura di sé
2020
Poesia lirica
2020