Seconda Repubblica francese

Il regime politico repubblicano istituito tra il 25 febbraio 1848 e il 2 dicembre 1852 in Francia è noto con questo nome . Durante le elezioni del dicembre 1848, il principe Charles Louis Napoleon Bonaparte vinse la vittoria. Nato il 20 aprile 1808, aveva anche combattuto a fianco dei rivoluzionari italiani, che si erano ribellati all'autorità del papa. Il re Napoleone era il nipote di Napoleone I e fu costretto a lasciare la Francia con tutta la sua famiglia, risiedendo in Svizzera, dopo l'ascensione della dinastia borbonica.

Nonostante il suo breve periodo durante la seconda repubblica, furono presentate grandi riforme, che avrebbero come conseguenza l'impianto del suffragio universale maschile, l'eliminazione definitiva della schiavitù e il diritto al lavoro .

Seconda Repubblica francese

La Seconda Repubblica può essere divisa in due fasi: la prima dal febbraio 1848 al 23 aprile dello stesso anno, la data in cui si tenevano le prime elezioni per l'Assemblea Nazionale, il governo temporaneo che fu istituito era conformato dai repubblicani moderati, alcuni radicali e anche dai socialisti. In poco più di 60 giorni, sono state prese una serie senza precedenti di misure politiche e sociali.

Le prime elezioni generali in cui fu presentato il suffragio universale maschile, il peso del voto dell'Unione contadina, che nel corso della storia fu dominata dalle classi più conservatrici, diede una svolta alla politica nazionale a destra. Successivamente, una serie di misure impopolari generò una serie di manifestazioni di protesta nel giugno 1848. Ciò costrinse gli operai a scendere in strada e costruire barricate. Motivato da tali rivolte, il governo dichiara uno stato d'assedio e le proteste vengono duramente represse dal generale Cavaignac, segnando così la transizione senza transizione verso una repubblica conservatrice e autoritaria.

Nel dicembre 1848, il primo presidente della Repubblica francese fu eletto dal suffragio universale maschile: Luis Napoléon Bonaparte fu scelto dal popolo, che era il nipote di Napoleone Bonaparte. Dal 1850, Luis Napoleón Bonaparte moltiplica i tour nelle province con l'obiettivo di essere rieletto. Ma motivato dal rifiuto dell'Assemblea di modificare la Costituzione in questo senso, eseguì un colpo di stato il 2 dicembre 1851, in cui prese punti strategici militari nel paese .

Durante quel periodo, ebbe luogo la repressione e l'eliminazione dei loro contendenti. La presa del potere da parte sua è stata approvata da un plebiscito organizzato il 21 dicembre, dove la maggior parte degli elettori è privata del diritto di voto. A partire dal novembre 1852, un nuovo plebiscito pone fine al secondo Repubblica e stabilisce il Secondo Impero.

Raccomandato

atmosfera
2020
dollarizzazione
2020
Intranet
2020