Scisma occidentale

Questo era il nome dato a un palcoscenico nella storia della Chiesa cattolica, in cui sorse una crisi di natura religiosa, in cui tre vescovi contesero la massima autorità della chiesa, un fatto che colpì l'intera comunità cristiana cattolica nel mondo., è considerato uno degli episodi più tristi della storia del cristianesimo, che ebbe luogo tra il 1378 e il 1429 dopo la morte di Papa Gregorio XI .

Scisma occidentale

La disputa nasce dopo la morte di Papa Gregorio XI nel 1938, che aveva preso la decisione di spostare la sede papale situata ad Avignone nella città di Roma, dopo la morte il prossimo leader di la chiesa, con conseguente successore di Gregorio VI il cardinale di origine italiana Bartolomeo Prignano, che assunse la sua posizione di Urbano VI, causando un gruppo di dieci cardinali membri dei conclavi di opporsi alla decisione poiché ritenevano che fosse stata influenzata da manifestazioni popolari nella città di Roma, nominando poi Clemente VII come papa, che installò di nuovo il quartier generale della chiesa ad Avignone, causando una divisione nella chiesa, poiché i francesi decisero di accettare Clemente VII come massima autorità, anche Spagna e Scozia lo hanno sostenuto, mentre i popoli italiano, inglese, tedesco e finlandese hanno optato per Urban VI.

Bonifacio IX fu colui che soppiantò Urbano VI, questo tra il 1389 e il 1404, successivamente la posizione fu assunta da Gregorio XII. Nel frattempo, i successori di Clemente furono Benedetto XIII e dopo di lui Carlos V.

Tutta questa situazione provoca grande confusione tra i fedeli, poiché è stato messo in dubbio quale fosse la vera autorità, quindi l'Università di Parigi ha escogitato tre modi per trovare una soluzione al problema, il primo è stato che entrambi i leader avrebbero dovuto lasciare le loro posizioni, la seconda, era la creazione di un consiglio in cui sarebbe stato raggiunto un accordo e la terza era l'elezione di un arbitro in cui entrambe le parti erano d'accordo, la decisione è stata presa, è stato raggiunto l'accordo per istituire un consiglio chiamato il Concilio di Pisa, iniziato nel 1409 e grazie al quale entrambi i papi furono accusati e deposti.

Per le successive elezioni papali 24 furono i cardinali partecipanti che si unirono al consiglio, le elezioni diedero come vincitore Pedro Philagrés, chiamato Alexander V. A, una decisione che non fu accettata dai due papi accusati, unendosi alla disputa nel cosiddetto " Papa di Pisa ”. Dopo la morte di Alessandro V, Giovanni XXIII fu nominato suo successore. Con l'impossibilità di raggiungere un accordo , fu chiamato l'aiuto dell'imperatore di Roma Sigismondo, che era incaricato di organizzare un nuovo consiglio istituito nel 1914 a Costanza, che si dichiarò la massima autorità sul papato, che originò un conflitto tra l'imperatore Romano e Giovanni XXIII, facendo finire in prigione il Papa entro il 1415, in seguito Gregorio XII si dimetterà con l'eliminazione di Benedetto XIII, accusato di essere un eretico. Alla fine, nel 1417, la disputa si concluse con l'elezione come unico leader supremo della Chiesa cattolica a Martin V.

Raccomandato

Paleontología
2020
alpinismo
2020
l'outsourcing
2020