Scetticismo filosofico

Lo scetticismo filosofico è un flusso di filosofia classica, che poggia sul dubbio . In altre parole, può anche essere descritto come un atteggiamento critico che obietta sistematicamente all'ideale che la conoscenza e l'assoluta certezza sono possibili, proposte in campi generali o particolari . Lo scetticismo filosofico è rappresentato nella scuola "Skeptikoi", di coloro che affermavano di non "affermare nulla, pensavano solo"; Questa corrente si contrappone al dogmatismo filosofico secondo il quale un gruppo di affermazioni è assolutamente inequivocabile, autorevole e vero .

Scetticismo filosofico

Lo scetticismo filosofico, inoltre, differisce dallo scetticismo ordinario, i cui dubbi vengono eretti contro certe credenze o tipi di credenze poiché la certezza che la sostiene è debole o povera. Quegli scettici ordinari non sono creduloni o innocenti, non ricevono le cose vere alla leggera e senza prima mostrare cose in cui credere. Dubitano del tutto miracoli religiosi, psicoanalisi, rapimenti da parte di alieni, ecc. ma ovviamente non mostrano dubbi sul fatto che conoscenza e certezza siano possibili; grazie ad argomenti sistematici che minano tutte le affermazioni della conoscenza.

Lo scetticismo filosofico è di grande antichità. Gran parte di ciò che si sa di questa tendenza filosofica viene dal medico e filosofo greco Sesto Empirico, una figura importante nella rappresentazione dello scetticismo pirronico e che visse anche per circa l'anno 200 e che pensava che gli animali derivassero da fango, fuoco, asini vini fermentati, frutta, melma e animali in decomposizione.

Raccomandato

valore
2020
Assassino seriale
2020
monopolio
2020