reattanza

Nel campo dell'elettronica, la barriera offerta al passaggio di corrente alternata da induttori ( bobine ) o condensatori è chiamata reattanza e viene misurata in ohm. Gli altri due tipi base di componenti del circuito, transistor e resistori, non hanno reattanza.

reattanza

Quando la corrente alternata circola attraverso uno di questi due elementi contenenti reattanza, l'energia viene immagazzinata e rilasciata alternativamente sotto forma di un campo magnetico, nel caso di bobine, o di un campo elettrico, nel caso di condensatori. Ciò produce un anticipo o un ritardo tra l'onda corrente e l'onda di tensione . Questo cambio di fase riduce la potenza erogata a un carico resistivo collegato dopo la reattanza senza consumare energia.

La reattanza capacitiva è il tipo di reattanza che si oppone alla variazione di tensione, quindi si dice che la corrente (i) sia 90 ° sopra la tensione (v), quindi rappresenta questa variazione di fase in un diagramma sinusoidale e / o la corrente del fasore andrà a 90 ° prima della tensione.

Esistono due tipi di reattori:

  • La reattanza capacitiva (XC) è la proprietà di un condensatore per ridurre la corrente in un circuito CA. Quando un condensatore elettrico o un condensatore viene inserito in un circuito a corrente alternata, le piastre vengono caricate e la corrente elettrica scende a zero. Pertanto, il condensatore si comporta come una resistenza apparente . Ma in virtù della connessione ad un campo elettromagnetico alternato, si osserva che all'aumentare della frequenza della corrente, diminuisce l' effetto di resistenza del condensatore.
  • La reattanza induttiva (XL) è la capacità di un induttore di ridurre la corrente in un circuito CA. Secondo la legge di Lenz, l'azione di un induttore è tale da contrastare qualsiasi cambiamento nella corrente. Poiché la corrente alternata è in costante cambiamento, anche un induttore si oppone ad esso, riducendo così la corrente in un circuito a corrente alternata. All'aumentare del valore di induttanza, maggiore è la riduzione attuale . Allo stesso modo, poiché le correnti ad alta frequenza cambiano più velocemente di quelle basse, maggiore è la frequenza, maggiore è l'effetto di riduzione. Laddove la capacità di un induttore di ridurlo è direttamente proporzionale all'induttanza e alla frequenza della corrente alternata. Questo effetto dell'induttanza (riduzione della corrente) può essere paragonato in parte a quello prodotto da una resistenza. Tuttavia, poiché una vera resistenza produce energia termica quando una corrente elettrica circola attraverso di essa, per differenziarla, l'effetto causato dall'induttanza è chiamato reattanza induttiva.

Raccomandato

Olivo
2020
biografia
2020
Carnaval
2020