rapace

Raptor è un aggettivo qualificante che viene utilizzato principalmente in due modi molto diversi, da un lato, quegli individui che sono inclini ad azioni criminali sono spesso chiamati rapaci, se si tratta di un'azione o comportamento criminale e unico, si dirà che è un bambino . La sua azione predatoria è il suo problema principale nel ritenere che non avesse nulla a che fare con la rapina. E l'altro uso che viene dato al termine appare in zoologia, poiché designa quegli uccelli che includono ordini falconiformi e strigiformi. Pertanto, tutto ciò che è appropriato e relativo ad essi verrà descritto come un bambino. L'aquila è un fedele esponente dell'uccello da preda .

rapace

Nel frattempo, gli uccelli rapaci sono quegli uccelli che cacciano il loro cibo attraverso il becco curvo e dall'aspetto duro che termina in punti e soprattutto i loro artigli, molto, molto affilati, saranno quelli che fungeranno da prede nelle loro catture. .

Gli uccelli rapaci si distinguono spesso in uccelli rapaci diurni e uccelli rapaci notturni. Tra quelli diurni si distinguono: aquila, falco pescatore, astore, falchi, avvoltoi del vecchio mondo, falchi, alcotan, gheppi, sirene, segretari e avvoltoi del nuovo mondo; e tra quelli notturni: i gufi, i gufi e i gufi.

La falconeria è il nome formale per la caccia attraverso gli uccelli predatori . Quanto sopra è un'attività che si è sviluppata migliaia di anni fa, circa 4 mila circa ed era molto comune durante il Medioevo. Quindi è gradualmente diminuito, scomparendo direttamente nel 17 ° secolo. Nel frattempo, l'ecologo spagnolo Félix Rodríguez de la Fuente è stato il moderno promotore di questa attività, oltre ad essere il principale esperto mondiale di uccelli rapaci.

Oltre a quanto sopra, non possiamo trascurare il fatto che, come regola generale, i rapaci si dividono in due gruppi principali:

- Il notturno o lo strigiforme, che sono grandi cacciatori, molto solitari e che, come suggerisce il loro nome, svolgono attività notturne. Possono nutrirsi di altri uccelli, piccoli mammiferi, insetti e persino pesci. All'interno di questo gruppo, a loro volta, ci sono due tipi: quello rigoroso, come i gufi, che sono composti da un massimo di duecento specie diverse e mangiano invertebrati o piccoli invertebrati; e titonidi, come i gufi.

Raccomandato

mesosfera
2020
Fertilidad
2020
antiacido
2020