Quid Pro Quo

Questa è una frase dal latino che quando tradotto significa: "un favore, per un favore"; in altre parole, rappresenta un accordo di reciprocità tra due parti per scambiare oggetti tangibili e intangibili di valore simile . Le convenzioni quid pro quo possono essere o meno oneste e legali; Ciò dipenderà dal fatto che gli atti in questione rappresentino una violazione della fiducia monetaria o delle normative emanate, al fine di garantire l'imparzialità per evitare le frodi.

Quid Pro Quo

L'espressione quid pro quo può essere interpretata come:

Uno in cambio di un altro, con uguale valore.

Reciprocità.

Occhio per occhio, dente per dente .

In origine, il significato di questo latinismo sorse per errore quando applicato come figura reciproca in un accordo esplicito e implicito, quando si scambiavano favori o qualsiasi altro tipo di relazione sociale o interpersonale, principalmente in accordi in cui ci devono essere benefici o consegne equivalenti da ciascuna parte. .

Come già accennato, questa frase significava l'errore grammaticale di usare il pronome latino "quid" come tema nominativo, sostituendo "quo" come tema ablativo, da cui deriva l'interpretazione più vicina all'origine, che è: il errore che implica cambiare una cosa per un'altra o una persona per un'altra .

Situazioni di quid pro quo si possono trovare anche in casi di molestie sessuali, purtroppo è molto comune (oggi) che una persona venga ricattata per ottenere un lavoro, una promozione o qualsiasi altro beneficio, lavoro, in cambio di un favore sessuale.

Esistono molti contesti in cui viene utilizzata questa espressione : in politica, economia, commercio, in breve, in tutti gli aspetti della vita quotidiana viene applicato il quid pro quo.

Raccomandato

Empleo
2020
Banner
2020
attivismo
2020