Proprietà commutativa

Cambiare significa spostarsi. Di conseguenza, se parliamo della proprietà commutativa di un'operazione matematica, ciò significa che in questa operazione è possibile cambiare gli elementi che intervengono in essa .

Proprietà commutativa

La proprietà commutativa viene data in aggiunta e moltiplicazione, ma non in divisione o sottrazione . Quindi, se aggiungo due addend cambiando il loro ordine, il risultato finale è lo stesso (30 + 10 = 40, che è esattamente uguale a 10 + 30 = 40). La stessa cosa succede se aggiungo tre numeri o più. Per quanto riguarda la moltiplicazione, vale anche la proprietà commutativa (20 × 10 = 200, che equivale a 10 × 20 = 200).

La proprietà commutativa indica che l'ordine dei numeri utilizzati nell'operazione non modifica il risultato di tale operazione. La proprietà commutativa viene mostrata in aggiunta e moltiplicazione e definisce la possibilità di moltiplicare o aggiungere numeri in qualsiasi ordine, ottenendo sempre lo stesso risultato.

Conoscere la proprietà commutativa quando si fanno aggiunte e moltiplicazioni è molto utile, specialmente quando si risolvono equazioni con incognite, poiché elimina l'onere di mantenere un ordine particolare per ciascuno dei suoi addend e fattori. Non dimentichiamo che gli esempi presentati sopra riflettono le possibilità più semplici, poiché la seguente equazione potrebbe anche essere data per dimostrare l'efficacia della proprietà commutativa in entrambe le operazioni:

(A x C + Z / A) x B + D + E x Z = D + B x (Z / A + C x A) + Z x E

Dobbiamo tenere presente che in questo caso la proprietà commutativa può essere applicata in modo da ottenere diverse equivalenze, poiché includendo l'addizione e la moltiplicazione, aumenta il possibile numero di combinazioni. Un'equazione molto più complessa potrebbe avere operazioni come posizione e empowerment, nonché costanti (valori fissi, in contrapposizione a variabili) e divisioni che coprono un intero termine o parte di esso.

Nel linguaggio popolare, si dice spesso che l' ordine dei fattori non altera il prodotto, cioè non influenza il risultato finale. Questa espressione colloquiale è applicabile in quei contesti in cui possiamo cambiare l'ordine di qualcosa e questo cambiamento non influisce sull'obiettivo che vogliamo raggiungere (ad esempio, quando è indifferente iniziare a posizionare qualcosa a partire da un luogo o un altro). La cosa interessante di questo modo di parlare è il fatto che implica una dimensione matematica della realtà, in particolare la proprietà commutativa.

Raccomandato

Paleontología
2020
alpinismo
2020
l'outsourcing
2020