postmodernismo

La postmodernità è la serie di movimenti culturali, artistici e filosofici emersi dalla seconda metà del 20 ° secolo. È nato come una reazione diretta al modernismo e al suo "fallimento" nella missione di incorporare nuove tendenze sulla scena, che erano lontane dalle metodologie di lavoro già obsolete. Va notato che, nonostante le affinità che si possono trovare all'interno delle varie espressioni postmoderne, non è stato ancora possibile definire ciò che rappresenta realmente, a causa della mancanza, tra l'altro, di un valido quadro teorico, a causa della mancanza di dati accurato da analizzare.

postmodernismo

Spesso i termini postmodernità sono spesso confusi con il postmodernismo, uno dei movimenti letterari, tipico anche dell'epoca. Il postmodernismo, all'interno dell'aspetto culturale, rifiuta l'approccio modernista del "progresso e l'implementazione di nuove e innovative forme di espressione e metodi di creazione". Come periodo storico, la postmodernità è caratterizzata dall'avere una società che pensa alla realizzazione individuale, che cerca di vivere nel presente e scarta l'idea del passato o del futuro; A ciò si aggiunge la globalizzazione, un fenomeno che ha profondamente segnato il comportamento delle persone e la verità che i mass media "vendono".

Allo stesso modo, il pensiero postmoderno prende sfumature simili, essendo così: è anti-dualista, cioè esclude la dottrina della creazione basata su due assi : il bene e il male, sostenendo che questi escludono altre prospettive filosofiche; mette in discussione gli scritti, poiché non possono presentare fatti completamente veri, ma sono il riflesso del giudizio e della cultura dell'autore ; è linguistico, perché il pensiero è modellato dal linguaggio; la verità solo come una prospettiva, non come una realtà universale.

Raccomandato

cromo
2020
neonato
2020
Formulazione di leggi
2020