Placca Dentobatterica

Un gruppo di varie sostanze come microbi, saliva, cibo che si deposita e si fissa nel solco gengivale e sulla superficie del dente è noto come placca dentobatterica, generalmente è una sostanza di consistenza morbido, che può essere rilevato ad occhio nudo dalla sua tonalità giallastra. Questa placca è considerata il principale responsabile della formazione della carie e di altre patologie come la gengivite o le malattie parodontali, va notato che se non viene trattata in tempo, può diventare tartaro.

Placca Dentobatterica

La saliva è una sostanza che contiene una grande quantità di proteine, grazie a loro viene prodotto un guscio invisibile sulla superficie del dente, noto come film acquisito, ed è su detto guscio che corpi estranei si accumulano e aderiscono al dente, lasciando il posto a placca batterica. Va notato che i batteri che producono la placca sono collegati tra loro grazie agli zuccheri prodotti dal cibo e da altri composti proteici, che oltre a fungere da legami, sono la principale fonte di cibo per i batteri. Questo è il motivo per cui sciacquare la bocca non è sufficiente per rimuovere la placca e l'uso di uno spazzolino da denti è strettamente necessario per poterlo rimuovere dall'area in cui si trova.

La formazione della placca e l'area in cui si trova è molto varia a seconda di ogni persona, tuttavia ciò che è certo è che la sua formazione è abbastanza veloce, ci vogliono solo ore per aderire al dente. Sebbene non sembri una condizione più importante e grave, in effetti lo è, dal momento che questa placca funge da mezzo per la proliferazione e lo sviluppo dei batteri con grande facilità, in particolare il batterio streptococcus mutans, il principale responsabile di formazione della carie.

Per evitare la formazione di placche, è importante mantenere buone abitudini di salute dentale e orale, come avere una corretta spazzolatura e farlo almeno 2 volte al giorno per eliminare i resti di sostanze che promuovono la comparsa della placca, allo stesso modo, il filo interdentale dovrebbe essere usato per evitare che la placca si formi nello spazio tra dente e dente o altre aree dove il pennello non raggiunge.

Raccomandato

Metodo scientifico
2020
Sviluppo sostenibile
2020
cibo
2020