Piscicoltura

Il termine piscicoltura deriva dal latino "pesci", che significa "pesce" e "cultura" di "cultura" . L'allevamento ittico è un gruppo di attività, tecniche e conoscenze per l'allevamento di specie acquatiche di piante e animali che consentono di liberare e controllare la riproduzione di pesci e altri animali acquatici . L'allevamento ittico può essere applicato in acquari, fiumi o altri luoghi che hanno accesso all'acqua come mezzo principale in cui i principali vantaggi che la piscicoltura propone è che si distinguono per la valutazione del pesce che viene ridotta .

Piscicoltura

Le lagune sono costruite su terreni non addestrati per l' agricoltura o l'allevamento, purché abbia abbastanza acqua migliore, il piscicoltore calcola la produttività fintanto che le esigenze di crescita e ingrasso possono essere controllate, sviluppando o aumentando il dieta. Inoltre, la specie può essere geneticamente aumentata .

Le lagune alludono all'atto del predatore e dei contendenti in cui la morte naturale è minima e da quando è stata fondata la coltivazione, si sa chi sarà il suo proprietario, qualcosa che non può accadere con gli arresti delle lagune e dei fiumi.

La piscicoltura è classificata in vari tipi, che sono: piscicoltura industriale, piscicoltura tropicale e subtropicale, piscicoltura riproduttiva, piscicoltura ornamentale .

L'allevamento ittico tropicale e subtropicale è la coltivazione di pesci tropicali e subtropicali in culture esterne o conservative.

La riproduzione della piscicoltura è la duplicazione di procedure artificiali.

L'allevamento ittico ornamentale è quello che alleva specie belle e rare per le correnti d'acqua che spuntano nella terra e nei laghi di parchi pubblici e giardini privati.

L'allevamento ittico agricolo industriale è quello che rende i pesci di valore nutrizionale e commerciale .

Raccomandato

Colonna giornalistica
2020
seduttore
2020
Leadership carismatica
2020