Penisola iberica

Penisola Iberica, penisola nel sud-ovest dell'Europa, occupata da Spagna e Portogallo. Il suo nome deriva dai suoi antichi abitanti che i Greci chiamavano Iberico, probabilmente a causa dell'Ebro (Iberus), il secondo fiume più lungo della penisola (dopo il Tago). La catena montuosa dei Pirenei costituisce un'efficace barriera di terra nel nord-est, che separa la penisola iberica dal resto d'Europa, e nel sud di Gibilterra la penisola è separata dal Nord Africa dallo Stretto di Gibilterra. L'Oceano Atlantico lava le coste settentrionali, occidentali e sudoccidentali e il Mar Mediterraneo lava le coste meridionali e orientali. Cabo Roca, in Portogallo, è il punto più occidentale dell'Europa continentale.

Penisola iberica

La penisola iberica è sempre stata associata con l'Ebro, Ibēros in greco antico e Ibērus o Hibērus in latino. L'associazione era così ben nota che non era necessario dirlo; Ad esempio, Ibria era il paese "questo lato degli Ibrus" a Strabone. Plinio continua dicendo che i Greci avevano chiamato "tutta la Spagna" Hiberia dal fiume Hiberus. Il fiume appare nel Trattato dell'Ebro del 226 a.C. tra Roma e Cartagine, stabilendo il limite dell'interesse cartaginese per l'Ebro.La descrizione più completa del trattato, stabilita in Appiano, usa Ibērus. Con riferimento a questo confine, Polibio afferma che il "nome nativo" è Ibēr, apparentemente la parola originale, spogliata della sua desinenza greca o latina -os o -us.

La prima gamma di questi nativi, che geografi e storici collocano dalla Spagna meridionale alla Francia meridionale lungo la costa mediterranea, è contrassegnata da esempi di una scrittura leggibile che esprime una lingua ancora sconosciuta, chiamata "iberica". Non è noto se questo fosse il nome nativo o fosse stato loro dato dai Greci per la loro residenza sull'Ebro . La credibilità in Polibio impone alcune limitazioni all'etimologizzazione: se la lingua rimane sconosciuta, anche i significati delle parole, incluso Iber, devono rimanere sconosciuti. Nel moderno basco, la parola ibar significa " valle " o "prato irrigato", mentre ibai significa "fiume", ma non ci sono prove che mettano in relazione l'etimologia del fiume Ebro con questi nomi baschi.

Raccomandato

filosofia
2020
Geofagia
2020
maturità
2020