Penisola iberica

Penisola Iberica, penisola nel sud-ovest dell'Europa, occupata da Spagna e Portogallo. Il suo nome deriva dai suoi antichi abitanti che i Greci chiamavano Iberico, probabilmente a causa dell'Ebro (Iberus), il secondo fiume più lungo della penisola (dopo il Tago). La catena montuosa dei Pirenei costituisce un'efficace barriera di terra nel nord-est, che separa la penisola iberica dal resto d'Europa, e nel sud di Gibilterra la penisola è separata dal Nord Africa dallo Stretto di Gibilterra. L'Oceano Atlantico lava le coste settentrionali, occidentali e sudoccidentali e il Mar Mediterraneo lava le coste meridionali e orientali. Cabo Roca, in Portogallo, è il punto più occidentale dell'Europa continentale.

Penisola iberica

La penisola iberica è sempre stata associata con l'Ebro, Ibēros in greco antico e Ibērus o Hibērus in latino. L'associazione era così ben nota che non era necessario dirlo; Ad esempio, Ibria era il paese "questo lato degli Ibrus" a Strabone. Plinio continua dicendo che i Greci avevano chiamato "tutta la Spagna" Hiberia dal fiume Hiberus. Il fiume appare nel Trattato dell'Ebro del 226 a.C. tra Roma e Cartagine, stabilendo il limite dell'interesse cartaginese per l'Ebro.La descrizione più completa del trattato, stabilita in Appiano, usa Ibērus. Con riferimento a questo confine, Polibio afferma che il "nome nativo" è Ibēr, apparentemente la parola originale, spogliata della sua desinenza greca o latina -os o -us.

La prima gamma di questi nativi, che geografi e storici collocano dalla Spagna meridionale alla Francia meridionale lungo la costa mediterranea, è contrassegnata da esempi di una scrittura leggibile che esprime una lingua ancora sconosciuta, chiamata "iberica". Non è noto se questo fosse il nome nativo o fosse stato loro dato dai Greci per la loro residenza sull'Ebro . La credibilità in Polibio impone alcune limitazioni all'etimologizzazione: se la lingua rimane sconosciuta, anche i significati delle parole, incluso Iber, devono rimanere sconosciuti. Nel moderno basco, la parola ibar significa " valle " o "prato irrigato", mentre ibai significa "fiume", ma non ci sono prove che mettano in relazione l'etimologia del fiume Ebro con questi nomi baschi.

Raccomandato

Comprensione scritta
2020
Scrittura glifica
2020
Mural
2020