panopticon

La parola Panopticon è un neologismo creato dall'avvocato inglese Jeremy Bentham (1748-1832), una costruzione il cui design consente di osservarlo da tutta la superficie interna da un punto di vista.

panopticon

La creazione di questo disegno è dovuta a un filosofo britannico che immaginava una prigione in cui tutti i detenuti potevano trovarsi nel campo visivo del vigilante, senza che i prigionieri si rendessero conto se lo stavano osservando.

Il panopticon originale di Bentham installa una torre al centro dell'edificio in modo che il guardiano potesse osservare tutto ciò che stava accadendo nell'edificio, che è un sito a forma di anello, dove al centro dell'edificio c'era un cortile con una torre al centro in cui l'anello era diviso in piccole stanze che si aprivano verso l'interno e l'esterno e in ognuna di esse c'erano gli obiettivi della costituzione, che era un bambino che imparava a scrivere, un lavoratore al lavoro, un prigioniero che esponeva per la sua colpa e un pazzo che aggiorna le sue follie, ecc ...

Il fisiologo francese Michel Foucault, si espanse dalle carceri ad altre strutture, come scuole o industrie e divenne una tecnica di controllo tenendo conto del disegno panoptico in cui trovarono una costruzione circolare con un cortile, la torre di guardia e in il centro dell'anello, anch'esso diviso in celle con uscite verso l'esterno e verso l'interno, in modo che il guardiano possa osservare diversi tipi di variazioni.

Raccomandato

antropico
2020
continente
2020
amusia
2020