Pangermanismo

Il pangermanismo era un'idea di unificazione di tutti i popoli tedeschi, che era al suo apice durante gli ultimi anni del 20 ° secolo e la prima metà del 20 ° secolo. Questo ha le sue origini nella nascita di una nuova dottrina politica, incentrata sul nazionalismo, come reazione diretta a tutti gli anni in cui la nazione tedesca, oltre ad altre confinanti, era stata sotto il dominio di antiche monarchie e imperi. Ciò portò alla formazione del noto impero tedesco, che cercava di avere una grande popolazione, che univa diversi gruppi etnici e che contribuiva a uno sviluppo politico ed economico stabile, incentrato sul sostegno tra i cittadini.

Pangermanismo

Un antecedente a questa unione potrebbe essere la formazione dell'Impero austro-ungarico, in cui l'Ungheria è stata riconosciuta come uno stato sovrano all'interno dell'Impero austriaco. Con questo, fu fatto un tentativo di formare una nazione che mescolasse diversi gruppi etnici . Nel tempo, tuttavia, alcuni austriaci affermarono di essersi sentiti a disagio nel proprio paese, accettando di identificarsi come discendenti dei bavaresi; Oltre a ciò, hanno anche sostenuto l'idea della separazione definitiva dell'Impero austriaco, per unirsi all'Impero tedesco.

Alla fine della prima guerra mondiale, l'impero astro-ungarico fu ridotto, diviso in piccoli stati, secondo i gruppi etnici che lo abitavano. Alla fine, l'Austria decise di unirsi alla Germania, diventando un paese chiamato Austria tedesca. Con l'arrivo dei nazisti, questa idea di unificazione fu nuovamente perseguita, per attirare i tedeschi che vivevano al di fuori dell'Impero. Anni dopo, con la sconfitta della Germania nella seconda guerra mondiale e l'espulsione di milioni di tedeschi nei territori vicini, il pan-germanismo era in declino come ideologia politica, simile a ciò che accadde con il pan-slavis con la prima guerra mondiale.

Raccomandato

Paleontología
2020
alpinismo
2020
l'outsourcing
2020