ostinazione

Questo termine deriva dalla lingua latina e quando tradotto significa "orgogliosa ostinazione", riferendosi a una qualità che una persona ha accusato di un fatto e che è ferma rispetto a una posizione in cui una costante caparbietà è erroneamente indicata, poiché si applica a quei momenti in cui un individuo che ha avuto un errore, non lo ammette, ma al contrario ha un fermo atteggiamento di ostinazione nei suoi confronti. Nel campo della legge, è semplicemente usato per riferirsi a uno stato in cui si trova un soggetto che ha un atteggiamento di ribellione non presentandosi davanti a una giuria per essere processato davanti alla legge.

ostinazione

È molto frequente che questo termine sia molto usato per riferirsi a quegli individui che hanno un comportamento ribelle, con un livello minimo di comprensione, si può dire allora che una persona ha un atteggiamento testardo (aggettivo che corrisponde alla testardaggine ) con cui non si può discutere. In alcuni casi la contusione può essere vista da un punto di vista positivo, un esempio di ciò è quando qualcuno mantiene una posizione forte quando difende un'idea, senza preoccuparsi se è minacciata, questo atteggiamento dimostra la determinazione riguardo alle idee del individuale. Nella sfera religiosa, la contumacia è usata per descrivere una persona che è irremovibile nel negare una religione già stabilita.

D'altra parte, nel campo del diritto, la contumacia è una parola frequentemente usata, in particolare nei procedimenti penali, che descrive quindi quegli individui che sono accusati di un crimine e non frequentano i tribunali senza alcuna giustificazione, quindi il giudice chi prende il caso avrà tutto il potere di emettere un mandato d'arresto per avere una posizione testarda, cioè un atteggiamento di ribellione contro la giustizia, questo dimostra che questa posizione ha conseguenze legali e spetterà al giudice stabilire quale tipo di ribellione il soggetto è testardo. È necessario chiarire che questo atteggiamento nei confronti della giustizia è un'azione volontaria, svolta da una persona nella pienezza dei suoi sensi, quindi se presentasse un atteggiamento di questo tipo, dovrebbe assumerne le conseguenze.

Raccomandato

clero
2020
biochimica
2020
Carcinoma
2020