ostello

Etimologicamente la parola ostello deriva dal latino «hospitālis» . La parola ostello viene utilizzata per denominare lo stabilimento o lo stabilimento, che di solito è di una categoria inferiore rispetto a un hotel, in cui le persone, chiamate ospiti, soggiornano o soggiornano, e quindi fornendo loro una serie di servizi di base che devono pagare. Un ostello, noto anche come ostello, è un luogo che offre riparo o alloggio ai viaggiatori o ai viaggiatori con zaino e sacco a pelo, e che generalmente incoraggiano attività all'aperto e persino scambi culturali tra giovani di diversi paesi .

ostello

Per quanto riguarda la storia degli ostelli, fu Richard Schirrmann, un insegnante di tedesco e amante della vita all'aria aperta, a dare origine al movimento per l'ospitalità, all'inizio del XX secolo tra gli anni 1908 e 1912. Quest'uomo era solito fare viaggi attraverso la campagna, in un città mineraria della zona, con i suoi studenti a contatto con la natura; e attratto dal contatto con esso e dai benefici che ha portato, è nata l'idea di fondare un ostello per motivare e incoraggiare altri giovani a viaggiare e sostenere l'integrazione con viaggiatori provenienti da diverse parti del mondo . È così che Schirrmann ha aperto il primo ostello al mondo; Ha iniziato a funzionare in un castello ricostruito ad Altena, in Germania. Anni dopo questo personaggio fondò l'Associazione tedesca degli ostelli della gioventù, che oggi è conosciuta come Hostelling International, per dopo, questo movimento si diffuse in Europa e nel resto del mondo tra gli anni '30 e '50.

Attualmente, la stragrande maggioranza di questi ostelli può includere camere private con bagno e a prezzi migliori rispetto a un hotel, mantenendo tutti i vantaggi dell'integrazione che offre un ostello, come escursioni e attività organizzate dall'ostello, sale da gioco, soggiorno o camere con TV, DVD, cucine condivise dove è possibile provare cibo da diverse parti del mondo, biblioteche ecc.

Raccomandato

Battisti
2020
oligarchia
2020
locanda
2020