Orologio biologico

L' orologio biologico è un elemento appartenente all'organismo, che nella capacità di produrre una certa quantità di reazioni biologiche continua per cicli. Secondo gli specialisti, l'orologio biologico si trova nell'area del cervello, in particolare nell'ipotalamo. Questo meccanismo interno, caratteristico degli esseri viventi, che consente di avere un orientamento temporale rispetto alle funzioni organiche associate al ritmo della vita .

Questo orologio interno è il meccanismo che ha la responsabilità di controllare, in cicli di 24 ore, il processo sonno / veglia, ma che oltre a questo, può anche influenzare il funzionamento di molti organi come muscoli, cuore, fegato, ecc. e influenzano, tra le altre, altre funzioni come il consumo di ossigeno a temperatura corporea.

Orologio biologico

Tutti gli esseri umani identificano la notte come la fase del giorno in cui riposano e che il giorno viene utilizzato per svolgere tutti i compiti quotidiani (studio, lavoro, ecc.) Il corpo umano ha un programma che è regolato dall'orologio. biologica. Ora, se per qualche ragione, questi tempi sono improvvisamente alterati, vale a dire che ad esempio l'ora della nanna è cambiata, la persona potrebbe provare affaticamento, cattivo umore, nervosismo, ecc. Un esempio di ciò è quando la persona deve lavorare di notte e riposare durante il giorno.

Ogni persona ha un orologio biologico, una sorta di cronometro interno, che guida i processi e i comportamenti fisiologici che il corpo ha periodicamente ed è un tempo specifico.

Se si desidera un equilibrio nell'orologio biologico, è necessario mantenere una pratica periodica in relazione al cibo, al riposo e alle attività quotidiane, in questo modo il funzionamento del corpo può essere migliorato.

È importante notare l'esistenza di alcuni ritmi che hanno la particolarità di abbinare i loro tempi "circadiani", che dipendono dai cambiamenti di luce / oscurità e temperatura al fine di normalizzare alcuni aspetti come la fame, il sonno, ecc. Questi ritmi sono chiamati circadiani perché hanno una durata approssimativa di 24 ore, cioè è un periodo vicino, che non deve necessariamente essere uguale a un giorno.

Ad esempio, se una persona si chiude in una stanza, dove non è possibile vedere se è già buio o l'alba, lo stesso organismo è quello che manifesta la persona quando è il momento di dormire e quando è il momento di mangiare . Con ciò è evidente che la fisiologia e il comportamento dell'uomo e degli altri esseri viventi sono regolati dall'orologio biologico.

Raccomandato

Empleo
2020
Banner
2020
attivismo
2020