Organelli cellulari

Gli organelli sono i componenti che danno vitalità, funzione e metabolismo alla cellula. Secondo la loro origine, gli organelli possono essere classificati in diversi modi. Gli organelli autogenetici sono creati da un aumento della complessità di una struttura preesistente. Gli organelli endosimbiotici, d'altra parte, sono derivati ​​dalla simbiosi che si verifica con un altro organismo.

Tra i diversi organelli che si possono trovare nelle cellule, spiccano il nucleo, i mitocondri, i ribosomi e i reticoli endoplasmatici. Va notato che non tutti gli organelli sono presenti in tutte le cellule: la loro presenza dipende dal tempo della cellula e dell'organismo.

Organelli cellulari

A causa del progresso del microscopio, è stato possibile osservare l'intera struttura cellulare e quindi sono stati identificati gli organelli cellulari. Ora è noto che tutte le cellule, indipendentemente dalle dimensioni e dalla struttura, dipendono dagli organelli cellulari per la loro sopravvivenza.

Tutti gli organelli cellulari sono stati armonizzati, regolati e regolati dal DNA del nucleo cellulare, da dove ricevono indicazioni attraverso messaggi trasportati dall'RNA messaggero che vanno agli organelli cellulari.

Gli organelli cellulari più comuni sono ribosomi, reticolo endoplasmatico, lisosomi, apparato del Golgi, mitocondri e cloroplasti nelle cellule vegetali. Ognuno di questi organelli svolge funzioni specifiche, come la produzione di insulina, bile, proteine ​​o funzioni di trasmissione dell'energia.

Si trovano i mitocondri, strutture cellulari che soddisfano le reazioni metaboliche essenziali. I mitocondri sono la fonte di energia che fornisce la spinta per costruire altre cellule e un altro essere vivente.

Tuttavia, il funzionamento dei mitocondri ha una componente paradossale: l'ossigeno che la cellula riceve è vitale, ma allo stesso tempo lo stesso ossigeno produce corrosione e usura cellulare (i mitocondri trasformano l'energia dell'ossigeno ma una parte dell'ossigeno viene degradata nelle particelle, noto anche come radicali liberi, il che implica che una maggiore energia produce un maggiore deterioramento).

La membrana degli organelli cellulari è composta da:

• Parete cellulare: è uno strato cellulare, composto da carboidrati e proteine, principalmente presente nei batteri (procarioti) e nelle piante (parete di cellulosa).

• Membrana al plasma: è una struttura elastica molto sottile. La sua struttura di base è un sottile film di due molecole di spessore, che funge da barriera per il passaggio di acqua e sostanze solubili in acqua tra il fluido extracellulare e il fluido intracellulare.

Citoplasma È la struttura più grande della cellula. È costituito principalmente da acqua, 90% o più.

• Il nucleo: è il componente più grande all'interno della cellula e le sue funzioni sono di memorizzare, trascrivere e trasmettere le informazioni memorizzate nel DNA, che è protetto da proteine ​​chiamate istoni.

Raccomandato

acaro
2020
Cutis
2020
macaco
2020