nominalismo

Il nominalismo è un principio filosofico che si basa su tutto ciò che esiste è individuale, singolare. Questa teoria confuta l'esistenza del collettivo in entrambi i modi inerenti e trascendenti. Questa parola deriva dal latino "nomen" che significa nome.

nominalismo

Il nominalismo è nato in risposta ai conflitti dei collettivi o universali, in particolare sorge la seguente domanda: perché alcune cose hanno lo stesso modello? vale a dire, ponendo come esempio che una camicetta, un muro e un orologio sono rossi o che Socrate e Platone sono uomini, si può vedere che l'universale si ripete, che può essere incluso in più particolari contemporaneamente, che È la caratteristica che collega diversi elementi diversi come il caso della camicetta, il muro e l'orologio, poiché sono tutti dello stesso colore e condividono lo stesso universale che in questo caso è il colore rosso, e nel caso di Socrate e Platone è che sono entrambi uomini .

Esistono diverse forme di nominalismo: il nominalismo predicato si basa sul fatto che se un nominale ha una caratteristica X solo se si trova sotto il predicato X, ad esempio Platone e Socrate sono uomini perché il predicato "sono uomini" cade su entrambi, ciò implica anche tutte le qualità di somiglianza tra gli oggetti, tuttavia questa visione è criticata perché non fornisce una soluzione abbastanza chiara al problema degli universali. Il nominalismo della somiglianza, secondo questa teoria, un individuo ha la caratteristica X solo se è adeguatamente assimilato a un modello della X, ad esempio il baseball e il basket saranno sport solo se i due sono sufficientemente simili.

Raccomandato

bioma
2020
tossicologia
2020
Nabo
2020