nativo

Fondamentalmente, la parola si riferisce all'origine dell'individuo rispetto alla sua città natale . Tuttavia, di solito è associato e diretto agli aborigeni, a causa di diversi fatti storici che hanno dato loro il posto di "primi coloni", perché furono le prime civiltà stabilite prima delle massicce colonizzazioni da quelle molto più avanzate, come quelli europei in equivalenza con quelli americani durante l'era coloniale. La parola ha radici latine, essendo originariamente "natīvus", mantenendo lo stesso significato della parola attualmente utilizzata.

nativo

Tradizionalmente, gli aborigeni sono considerati comunità che non sono conformi alla struttura sociale attualmente dominante, ma contro ogni credenza, hanno dimostrato di essere in grado di integrarsi nell'ambiente, impegnandosi in attività lavorative e ricreative. Anche così, ci sono alcune culture che si rifiutano di modernizzare, quindi sono oggetto di ricerca, concentrandosi sulla loro cultura, costumi, vita quotidiana, organizzazione politica e vita familiare, oltre alle religioni che professano; Le ragioni per cui si rifiutano di mescolarsi tra individui ordinari variano, ma uno dei più comuni è la paura del semplice fatto che la loro cultura e le loro tracce siano dimenticate e perse.

In alcuni paesi, ad esempio, alcuni insegnanti che insegnano la loro madrelingua sono chiamati insegnanti madrelingua, perché provengono dal luogo in cui la lingua che insegnano è quella usata ufficialmente. Allo stesso modo, il termine è usato per designare un metallo prezioso che è allo stato puro, come nel caso dell ' "oro nativo", la cui anatomia non è stata profanata dai processi inventati dall'uomo .

Raccomandato

calcolatrice
2020
Convivencia
2020
cubismo
2020