nanochimica

La nanotecnologia è una specialità derivata dalla nanotecnologia ed è responsabile dello studio di gruppi di molecole o atomi a un livello in cui le interazioni sono prese in considerazione individualmente e in cui i risultati quantistici possono essere significativi, consentendo la formazione di nuovi reazioni chimiche.

È importante sottolineare il fatto che la scienza nel corso dell'ultimo secolo è stata trasformata a causa di numerose ricerche associate alla nanotecnologia e alla nanoscienza, tutto ciò ha permesso l'emergere di specialità come la nanochimica, che mostra come i materiali sono costruiti attraverso di particelle di tutto ciò che esiste nell'ambiente, cioè si riferisce a una costruzione atomo per atomo.

nanochimica

Questa branca della nanotecnologia è responsabile dello studio della struttura, sintesi, caratterizzazione e produzione di vari nanomateriali e dei loro composti, su scala nanometrica.

La nanotecnologia rappresenta un campo di vitale importanza per la nanotecnologia, poiché la maggior parte dei processi e la semplificazione di nuovi materiali iniziano, a partire dagli atomi. Molte molecole e nanoparticelle di elementi diversi, di solito presentano reazioni chimiche insolite con proprietà insolite. Questi sono i fenomeni su cui la nanochimica concentra le sue ricerche.

Il creatore di questa straordinaria scienza è il chimico Geoffrey Ozin, che è elencato come il padre della nanochimica, poiché attraverso la pubblicazione di numerosi articoli relativi all'argomento, ha proposto che le basi della chimica potrebbero benissimo essere applicate alla sintesi di materiali "dal basso verso l'alto" su qualsiasi grado di lunghezza, attraverso i principi dell'elaborazione dei blocchi gerarchici. Ciò consiste nell'impiegare blocchi di costruzione a un livello nano / molecolare, presentati con dati chimici che li autoassemblano in modo naturale e controllato, in strutture che comprendono una vasta gamma di scale di lunghezza.

La nanotecnologia ha varie applicazioni, in particolare nelle aree industriali e sanitarie.

I nanopolimeri si trovano nella zona industriale. Questi sono responsabili del nano rivestimento dei materiali al fine di preservare o pulire le superfici, in modo che le caratteristiche dei materiali possano essere protette dalla gravità di agenti atmosferici, microrganismi, sporco, ecc.

Le nanospugne sono spugne di dimensioni nanometriche, che hanno la capacità di aspirare tossine letali, come quelle di alcuni ragni e serpenti.

Nel campo della medicina, l'applicazione più importante della nanochimica è nella produzione di nanodiamanti per il trattamento dei casi di cancro

Raccomandato

Tessuto epiteliale
2020
slogan
2020
perversione
2020