monarchia

La monarchia è un tipo di governo caratterizzato da autocrazia e aristocrazia. La monarchia è una delle più antiche forme di governo che sia mai esistita, la storia ci ha insegnato vari racconti in cui una popolazione è governata da ordini emessi da un castello, questo palazzo ospita la monarchia con ciascuno dei suoi membri, principalmente un re e una regina, i loro figli i principi e tutta la discendenza corrispondente dall'albero genealogico .

monarchia

Le monarchie funzionano in modo ereditario, ovvero la posizione di ordine più elevato è per la vita, chiunque la eserciti, cessa le sue funzioni quando muore, viene immediatamente soppiantato dal successivo nella catena .

Attualmente ci sono pochi sistemi di governi monarchici che rimangono in piedi, tuttavia, quelli che rimangono lavorano in stretta collaborazione con i governi democratici e completano le funzioni dirette e importanti della nazione.

Che cos'è una monarchia

La definizione di monarchia deriva dal latino «monarchĭa», che significa forma di governo . In generale, il concetto di monarchia parla di un tipo di governo basato su un piccolo gruppo di persone che mantiene la leadership e il controllo di un'intera nazione. Generalmente, se non per tutto il tempo, questo gruppo fa parte della stessa famiglia e le accuse sono a carico delle famiglie. Non esiste un sistema democratico in grado di sostituirli o rovesciarli, semplicemente si promuovono a vicenda con la morte del leader principale, cioè il monarca, che viene chiamato re o regina della nazione.

Il concetto di monarchia lo descrive come una dinastia in cui una persona affronta un intero territorio dalla prima infanzia fino al momento della morte . Solo un erede diretto (e legittimo) di quel monarca può prendere il suo posto sul trono. I poteri politici di quel monarca possono diventare piuttosto vari, a partire da un atto simbolico noto come la monarchia parlamentare, con poteri esecutivi con restrizioni come la monarchia costituzionale o semplicemente essere autocratici, come la monarchia assoluta. C'è anche la figura della monarchia ibrida e tutti saranno spiegati in seguito.

Esiste anche una definizione di monarchia in cui il termine greco è chiamato monos (uno) e arkhein (comando, regola, regola, ordine). Insieme, significa un unico governo, mandato o un unico leader. Nelle monarchie, il capo dello stato può essere visto in 3 modi diversi, il primo è personale e individuale, tuttavia, casi come:

  • Diarchies: con due persone al comando di un determinato territorio.
  • Triunviratos: 3 capi alleati.
  • Tetrarchie: 4 soggetti che condividono il potere della stessa nazione.
  • Reggenze .

Questi ultimi sono i più comuni se l' agente o l'erede è più giovane o ha una disabilità. Il secondo modo in cui viene presentato un capo di stato o monarca è per la vita, quello in cui la posizione è designata in ordine di eredi. In questo caso, puoi anche vedere la figura dei magistrati con un tempo limitato, con funzioni simili a quelle di una monarchia a vita . Qui puoi anche vedere l'abdicazione (dimissioni o cessazione della carica), rovesciamento o regicidio.

Infine, c'è la designazione, in cui il monarca viene scelto in base alla sua legittimità come erede al trono, per cooptazione (riempiendo i posti vacanti) o per selettività. Le monarchie rimangono a galla per preservare alcune tradizioni delle nazioni monarchiche, inoltre, è più facile prendere una decisione o raggiungere accordi attraverso le monarchie, rispetto a una Repubblica o ad altri tipi di governi attualmente esistenti nella diverse parti del mondo.

Non è difficile sapere cosa sia la monarchia dopo aver conosciuto tutti questi aspetti, tuttavia, ci sono anche altri elementi importanti nel significato di monarchia, che devono essere profondamente conosciuti e studiati, tra questi, la differenza tra ciò che è una repubblica e un monarchia.

Differenze tra Repubblica e Monarchia

Dall'inizio della società e della storia, una varietà di governi si è sviluppata in tutto il pianeta, con la repubblica e la monarchia che sono le due forme più comuni e durature in vari territori. È anche molto importante notare che, sebbene entrambi i termini abbiano a che fare con il governo di una nazione, essi non hanno una iota di somiglianza nel loro modo di svolgere tale leadership o responsabilità. Per cominciare, la repubblica ha la sua genesi in latino res publica, che significa o si riferisce a qualcosa del popolo o del sistema pubblico.

Nella repubblica, un gruppo di persone scelte democraticamente e popolarmente dalla gente, sono quelle che governano una nazione. Questo viene fatto votando, esercitando così la loro sovranità. Ciò significa che il potere dipende davvero dalla popolazione di quello stesso paese.

Nelle repubbliche potrebbe esserci la figura del presidente o di un parlamento che guida e guida il fronte della loro nazione a livello politico e sociale. La votazione per scegliere le persone che saranno incaricate di governare il paese viene effettuata in modo diretto, libero e segreto.

In questo modo, tutti i cittadini (qualificati o capaci) possono partecipare al voto. La presidenza della repubblica ha un certo tempo e, dopo tale intervallo, devono essere convocate le elezioni pertinenti.

Inoltre, la Repubblica ha anche diversi tipi, con la figura della repubblica federale, centralizzata e decentralizzata. La Repubblica ha alcune caratteristiche che la differenziano da altre forme di governo, tra cui la sovranità popolare, il periodo di governo e la separazione dei poteri pubblici nazionali, vale a dire i poteri esecutivo, legislativo e giudiziario.

Con tutta questa spiegazione, si deve ammettere con fervore che la Repubblica è molto diversa da ciò che la monarchia è sotto molti aspetti. A partire dal fatto che nelle monarchie il potere spetta esclusivamente ai loro governanti, che il loro gabinetto è per la vita e che i poteri sono completamente centralizzati e comandati da una persona (sebbene vi siano alcune condizioni applicabili). Non esiste un punto di confronto che possa unire una Repubblica di monarchie.

Tipi di monarchia

monarchia

La maggior parte delle ipotesi politiche menziona che le monarchie sono suddivise in 3 tipi super importanti per governare. Tutti hanno elementi diversi, tutti importanti quanto il resto, ma con elementi che lo individuano. Va notato che, sebbene ci siano caratteristiche di una monarchia che non possono essere soppresse, ci sarà sempre un aspetto diverso in ognuna di esse. Parlando direttamente dei tipi di monarchia, ci sono monarchie assolute, parlamentari, costituzionali e ibride.

Monarchia assoluta

Sotto questo aspetto si parla di un monarca che non ha alcun tipo di restrizione nella sua forma di governo, può persino agire su questioni religiose senza che nessuno, nemmeno il Vaticano (massimo leader nella religione cristiana) possa rifiutare. Nelle monarchie assolute, il capo dello stato è la massima rappresentazione della nazione, è una delle caratteristiche di una monarchia assoluta, non c'è divisione dei poteri, non ci sono persone a capo dei sistemi di governo regionali o statali, è il monarca l'unico a guidare le politiche del Paese.

Monarchia costituzionale

Non ha nulla a che fare con la monarchia assoluta, poiché in questo c'è una separazione di poteri stabilita e rispettata da tutta la nazione . Il monarca svolge pienamente le funzioni del potere esecutivo, ma il potere legislativo è esercitato da un parlamento o un'assemblea nazionale precedentemente scelti (o eletti) dai cittadini della nazione. Se c'è qualcosa che dovrebbe essere messo in evidenza su questo tipo di monarchie, è che qui, il monarca esercita, possiede e mantiene le funzioni esecutive del paese che governa, nessun altro può ricoprire cariche o intervenire nelle decisioni che questo esternalizza.

Monarchia parlamentare

Di tutti i tipi di monarchia che sono stati spiegati in questo post, questo è il più complesso. Questo perché, citando la frase di Adolphe Thiers, il re regna, ma non governa . In queste monarchie il monarca esercita il potere esecutivo seguendo le regole (e gli ordini) del potere esecutivo.

Sono i parlamentari che prendono il controllo della nazione, sono quelli che prendono le decisioni politiche del paese e le eseguono attraverso il monarca. Tutte le norme che essi stessi hanno stabilito regoleranno le azioni dei civili su tutto il territorio nazionale e, di conseguenza, del re.

Monarchia ibrida

Nella storia sono state registrate innumerevoli monarchie, alcune erano assolute, altre costituzionali e altre con caratteristiche condivise . Attualmente, ci sono due monarchie ibride che mantengono il potere con successo totale, queste si verificano in Liechtenstein e Monaco. In entrambi i territori regnano monarchie costituzionali e parlamentari senza problemi, infatti in Liechtenstein il re ha ancora più poteri del parlamento e ha la capacità di dissolverlo in qualsiasi momento.

Nel caso di Monaco, la persona che detiene il potere della nazione è il Principe Alberto II di Monaco, che successe a suo padre dopo la sua morte nel 2005.

Le monarchie più importanti oggi

monarchia

Sebbene la società sia progredita molto nel corso degli anni, alcune monarchie esistono ancora, ovviamente, non sono state così violente come una volta la monarchia romana, ma mantengono quella caratteristica della regalità che più di una persona ha visto in film o che hai letto in più di un libro di storia.

Le monarchie sono più di un re o una regina che governano una nazione, si vantano di ricchezza e usano corone o diademi. Ognuno di loro ha dovuto svolgere attività speciali per rimanere in una società in cui la democrazia abbonda e per mantenere ciò che la monarchia significa dalle sue radici, ecco perché, in questo post, verranno spiegate tutte.

Monarchia inglese

Questa è un'istituzione che rappresenta una delle più antiche monarchie costituzionali della storia . Il presidente dell'Inghilterra non è solo re del territorio britannico, ma anche del Regno Unito e dei territori britannici che si trovano oltreoceano, così come altri 15 paesi che un tempo facevano parte dell'Impero britannico e sono ora conosciuti come Regni. del Commonwealth britannico delle nazioni. Attualmente, il sovrano britannico Isabell II, che prese il potere dalle nazioni nel 1952.

Essendo una monarchia condivisa, in casi di successione non ci sono regole fisse e nel caso in cui si desideri modificare uno o più parametri di successione, deve essere sotto il consenso parlamentare, altrimenti il ​​Commonwealth si dissolve e ciò porterebbe a problemi diversi in ciascuna delle nazioni alleate alla corona. La successione si basa sui bambini primogeniti, che dovrebbero preferibilmente essere maschi, tuttavia, in assenza di un figlio maschio, una donna può ricoprire la posizione di regina della nazione senza alcun problema.

C'è anche una restrizione per i bambini adottivi, cioè se un re o una regina ha figli adottivi, non possono andare al trono come sovrani. Un'altra restrizione da menzionare è quella religiosa. Solo quelli che sono cristiani protestanti possono prendere il trono o la corona britannici. Le persone che appartengono alla religione cattolica o che hanno sposato un'altra della stessa religione, sono totalmente incapaci di assumere il controllo della nazione, rimanendo, per motivi legali, naturalmente morti.

Monarchia spagnola

È un tipo parlamentare di figura governativa vecchia quanto la corona britannica . Questo tipo di governo fu consolidato grazie all'unione sentimentale (matrimonio) della regina Elisabetta I di Castiglia con Fernando II d'Aragona. La religione che viene praticata in tutto il territorio spagnolo è cattolica.

Vi furono alcune interruzioni nella monarchia spagnola, la prima ebbe luogo nel 1873 e terminò nel 1874, quando fu istituita la Prima Repubblica. Quindi, nel 1931 fino al 1939, quando ebbe luogo la Seconda Repubblica e, infine, nell'anno 1939 fino al 1975, durante il regime di Franco. Attualmente, il re Felipe VI di Spagna è la persona che detiene il capo dello stato della Spagna, nonché il comando supremo e totale delle forze armate spagnole.

La monarchia vaticana

monarchia

Questa è la seconda monarchia assoluta esistente oggi . Il monarca è nominato Papa e la sua sede del governo si trova nella Città del Vaticano, a Roma. Il suo attuale monarca è Papa Francesco . Il Vaticano è considerato uno dei regni più piccoli del mondo, ma è anche il più potente, in quanto rappresenta il cattolicesimo in tutto il mondo. La Santa Sede rappresenta la fede di oltre il 70% dell'umanità. Il papa viene eletto a suffragio di soli 80 cardinali che, per inciso, devono avere una certa età (avere meno di 80 anni).

Nessun altro ha il potere di votare o eleggere il prossimo monarca vaticano, e non è una vita o un regno ereditario. Un altro aspetto importante del monarca Vaticano è che la sua nazionalità non ha importanza, infatti, Papa Francesco è di nazionalità argentina e il suo segretario di stato (Pietro Parolin) è italiano. In caso di dimissioni dalla carica di sommo pontefice del Vaticano o, in mancanza, della sua morte, il potere spetta al Collegio dei Cardinali, che deve votare, in seguito, per l'elezione di un nuovo Papa.

Il monarca vaticano è colui che detta le leggi, esercita il potere esecutivo e giudiziario, quindi tutti devono obbedirgli (a livello nazionale e internazionale). Ma il cosiddetto Papa può delegare i suoi poteri alla Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano, che ha un presidente (attualmente è l'italiano Giuseppe Bertello). La Città del Vaticano ha una direzione contabile, servizi generali, sicurezza e protezione civile, salute e igiene, servizi tecnici, musei, telecomunicazioni, ville pontificie e direzione dei servizi economici.

Una caratteristica importante di questo tipo di governo è che il Vaticano non paga le tasse, infatti la sua economia è interamente finanziata dai cattolici che risiedono in tutto il mondo e che hanno la loro fede nella Chiesa cattolica. Per quanto riguarda le relazioni internazionali, la Santa Sede ha più di 180 nazioni alleate, è un osservatore permanente presso le Nazioni Unite, l'UNESCO, la FAO e l'Organizzazione mondiale del turismo.

L'Impero del Brunei

Era un impero appartenente all'Asia meridionale, fu fondato all'inizio del VII secolo, considerato un piccolo regno marittimo e commerciale il cui re poteva essere pagano, indù o nativo. Più tardi, nel XV secolo, i re del Brunei presero la decisione fedele e inequivocabile di unirsi all'Islam e rispettare le regole e i mandati che lo caratterizzano. Attualmente, il Brunei è una monarchia assoluta, con leggi un po 'arcaiche considerando che il 21 ° secolo è vissuto, ma questo è motivato dalla religione che hanno scelto di vivere e dai loro costumi.

Raccomandato

Battisti
2020
oligarchia
2020
locanda
2020