misurazione

Con le radici latine il significato della parola misurazione si riferisce all'azione e al risultato della misurazione, con elementi lessicali come "metiri" che significa misurare, e il suffisso "zione" che significa azione ed effetto. Si riferisce al confronto che esiste tra una certa quantità e un'altra, per far sapere se la massa o il set da misurare accetta questa grandezza. Si può dire che effettuare una misurazione si basa sulla determinazione o specifica dell'intensità tra la dimensione o il volume di un corpo o elemento e un'unità di misura.

misurazione

Perché ciò avvenga, deve esserci un'uguaglianza di grandezza tra la dimensione di ciò che viene misurato e il modello scelto, prendendo come riferimento un oggetto e un'unità di misura già stabilita.

Cos'è la misurazione

La misurazione è il processo mediante il quale un dato standard viene confrontato con un'unità di misura, e quindi il numero di volte che questo standard è contenuto in tale grandezza può essere noto.

È il processo di assegnazione di valori agli elementi o ai fenomeni di grande importanza nell'ambito di un approccio geografico. Ciò consiste anche nell'assegnare simboli o numeri alle caratteristiche di organismi o individui del mondo esistente in modo da descriverli secondo regole chiaramente definite.

Uno degli esempi più autentici del significato della misurazione è il processo di misurazione dei terremoti, che viene elaborato mediante una macchina o un dispositivo che mira a rilevare in precedenza quando si avvicina un evento sismico ; e gli aspetti che possono essere calcolati da questo sono la sua grandezza e intensità, per le quali vengono utilizzate scale diverse, uno dei più popolari è quello di Richter, che cerca di stabilire la causa di tale tremore; e quello di Mercalli che si concentra sull'effetto causato dall'evento.

Cosa è misurare

Secondo la sua definizione, si tratta di una procedura scientifica che viene data quando si confronta un modello selezionato con un fenomeno o un oggetto la cui grandezza fisica è destinata a essere misurata per sapere quante volte quel modello è contenuto in tale grandezza.

Oltre a quanto sopra, si può dire che la misurazione sta assegnando simboli, numeri o valori alle proprietà di oggetti o eventi secondo le regole stabilite.

Cosa misurare in fisica

In fisica, misurare è il confronto della grandezza di ciò che viene misurato, chiamato misurare, con l'unità, cioè se una tabella ha la lunghezza della lunghezza tre volte maggiore della regola che è presa in quel momento come unità, è dice che la tabella misura 3 unità o che la tabella misura tre righelli.

La fisica (grandezza fisica) è la proprietà o la qualità di un oggetto o sistema fisico a cui è possibile assegnare valori diversi come risultato di una misurazione qualitativa. Le magnitudini fisiche sono quantificate usando il modello che ha quella magnitudine molto ben definita, prendendo come unità la quantità di quella proprietà che l'oggetto o il modello possiede.

Tipi di misurazione

misurazione

Come notato sopra, il concetto di misurazione è un processo scientifico utilizzato per confrontare la misurazione di un oggetto o fenomeno con un altro.

I tipi di misurazione consentono di calcolare il numero di volte in cui il modello o lo standard è contenuto in una determinata quantità. È importante evidenziare che le misurazioni possono essere errate quando non si utilizzano gli strumenti appropriati in questo processo.

I tipi sono:

Misurazione diretta

È quello che viene fatto usando un apparato per misurare la grandezza, per esempio, per misurare la lunghezza di un oggetto che puoi usare un calibro o un metro a nastro.

Ci sono possibilità che una misurazione diretta non possa essere eseguita, perché ci sono variabili che non possono essere misurate mediante confronto diretto, cioè con standard della stessa natura, perché in confronto il valore da misurare è molto grande o molto piccolo e dipende dagli ostacoli per sua natura, ecc.

Misurazione indiretta

Una misurazione indiretta è quella in cui il valore di una dimensione è ottenuto da letture dirette di altre dimensioni e da un'espressione matematica che le collega. Le misurazioni indirette calcolano il valore della misurazione utilizzando una formula (espressione matematica), dopo aver calcolato le quantità coinvolte nella formula utilizzando le misurazioni dirette. Le misure indirette derivano anche dal calcolo quando una quantità è una funzione di una o più misure indirette.

Misura riproducibile

Sono quelli che quando fanno una serie di confronti tra l'apparato utilizzato per misurare e la stessa variabile, si ottiene sempre lo stesso risultato. Ad esempio, se la misurazione della base della tabella viene eseguita più volte, si otterrà sempre lo stesso risultato. Questo tipo di misurazione sono procedure che non distruggono o producono alterazioni significative nel sistema fisico che viene misurato.

Esistono altri tipi di misurazione, uno chiamato misurazione statistica, si riferisce a quelle misurazioni che quando si effettuano una serie di confronti tra la stessa variabile e l'apparecchiatura utilizzata per la misurazione, si ottengono risultati diversi ogni volta, ad esempio determinando il numero di utenti che Usano un sito Web ogni giorno.

Strumenti di misura

misurazione

Sono dispositivi utilizzati per misurare le dimensioni fisiche di diversi fenomeni, ad esempio, con un nonio, è possibile misurare il diametro esterno di un dado.

Le caratteristiche principali di uno strumento per eseguire misurazioni sono:

  • Risoluzione.
  • Precisione e precisione.
  • Errore.
  • Sensibilità.
  • Linearità.
  • Gamma e scala.

Alcuni strumenti di misura in base all'entità da misurare sono:

Per misurare la lunghezza

  • Righello : strumento rettangolare e molto sottile che può essere realizzato con diversi tipi di materiali, ma molto rigido, serve per tracciare linee ed effettuare misurazioni di distanza tra due punti.
  • Metro pieghevole : viene utilizzato per misurare le distanze con l'apprezzamento di 1 mm. In questo strumento lo zero coincide con la fine, quindi deve essere misurato a partire da lì e la sua lunghezza di 1 mo 2 m.
  • Micrometro : strumento di precisione per misurare lunghezze con una precisione di centesimi di millimetro 0, 01 mm, con la possibilità di eseguire queste misurazioni poiché ha una vite di precisione con scala graduata.

Per misurare gli angoli

  • Squadre.
  • Goniometro.
  • Sestante.
  • Goniometro.

Per misurare le masse

  • Balance.
  • Scala .
  • Spettrometro di massa.

Per misurare il tempo

  • Calendario.
  • Cronometro.
  • Clock.

Per misurare la pressione

  • Barometro.
  • Manometro.

Per misurare il flusso

  • Misuratore di portata (utilizzato per misurare la portata)
  • Strumenti di misura elettrici

    misurazione

    Questi tipi di strumenti vengono utilizzati per implementare alcuni metodi che consentono di calcolare le quantità elettriche . Queste misurazioni possono essere effettuate in base a funzioni elettriche, usando proprietà come flusso, pressione, temperatura o forza .

    Esistono correnti elettriche che possono essere registrate e misurate, per questo motivo ci sono molti vantaggi che devono essere usati correttamente per misurare l'elettricità, specialmente in dispositivi progettati con una corrente alternata pulsata o diretta.

    Alcuni strumenti utilizzati per la misurazione elettrica sono:

    amperometro

    Questo dispositivo viene utilizzato per misurare la forza della corrente elettrica che circola all'interno in ampere (A), ovvero quanta corrente è presente in un circuito o quanti elettroni viaggiano nell'unità di tempo.

    Multimetro o tester

    Questo strumento è composto da diversi in uno, viene utilizzato per misurare le quantità elettriche, selezionandole tramite una manopola. Le sue funzioni sono di misurare la tensione o la tensione, l'intensità di corrente, la resistenza elettrica, tra gli altri.

    voltometro

    Viene utilizzato per misurare la tensione o la tensione elettrica, la sua unità di base è la misurazione in volt e i suoi multipli, che sono il kilovolt, il megavolt e i sottomultipli come la microvolt e il millivolt.

    oscilloscopio

    Questo strumento è in grado di presentare i suoi risultati attraverso rappresentazioni grafiche, in cui i segnali elettrici possono essere modificati nel tempo. Facilitano la visualizzazione di eventi insoliti e transitori, nonché di onde di circuiti elettrici ed elettronici.

    Diversi sistemi di misurazione esistenti

    È noto come un sistema di misurazione, il gruppo di elementi, cose o regole che sono collegati tra loro per svolgere una funzione che deve essere misurata. Per questo motivo, questo sistema è anche noto come sistema unitario, considerato un insieme di unità di misura standardizzate e uniformi .

    Tra i principali sistemi di misurazione ci sono:

    Il sistema metrico decimale

    Secondo la sua storia, è stato il primo sistema di misure proposto per unificare il modo in cui gli elementi sono stati contati e misurati. Le sue unità di base con il chilogrammo e il contatore, oltre ai multipli di unità dello stesso tipo, devono sempre aumentare su una scala decimale, cioè da dieci a dieci. Questo sistema si è evoluto nel tempo, è stato ristrutturato e ampliato per diventare l'Alfaro International System, oggi noto a tutti.

    Sistema internazionale di unità

    Conosciuto con le sue iniziali SI, è attualmente il più popolare al mondo, è stato accettato e adottato da tutti i paesi del mondo tranne Birmania, Liberia e Stati Uniti.

    È un derivato del sistema metrico decimale, per questo motivo è noto come sistema metrico. Le sue unità di misura di base sono state stabilite alla XI Conferenza generale su pesi e misure nel 1960 e sono: metro (m), secondo (i), chilogrammo (kg), ampere (A), candela (cd) e Kelvin (K), oltre alla talpa per misurare i composti chimici.

    Questo sistema di unità si basa fondamentalmente su fenomeni fisici, le sue unità sono un riferimento internazionale che vengono utilizzate come base nello sviluppo di strumenti e strumenti di misurazione.

    Sistema cegesimale

    Conosciuto anche come sistema CGS, è composto dalle unità di centimetro, secondo e grammo, da cui deriva il suo nome.

    Creato nel XIX secolo dal fisico e matematico tedesco Johann Carl Friedrich Gauss per unificare le unità utilizzate nei diversi campi tecnici e scientifici.

    Grazie a questo sistema cegesimale, alcune formule fisiche sono più facili da esprimere, l'obiettivo fissato da Gauss è stato raggiunto, così come l'espansione di alcuni termini fisici e tecnici, è stato possibile ad altre aree di conoscenza.

    Sistema naturale

    Il sistema naturale di unità o unità di Planck nacque su proposta di Max Planck alla fine del XIX secolo al fine di semplificare il modo in cui le equazioni fisiche sono espresse o scritte.

    Questo insieme di unità comprende la misurazione delle quantità fondamentali quali, massa, temperatura, lunghezza, tempo e carica elettrica.

    Esistono altri sistemi di misurazione utilizzati in diversi campi della scienza come:

    • Unità utilizzate in astronomia.
    • Unità atomiche
    • Unità di massa.
    • Unità di misura dell'energia.

    Vari strumenti di misurazione

    Gli strumenti di misurazione sono strumenti che consentono il confronto della grandezza di una parte o di un oggetto, generalmente con uno standard stabilito nel sistema nazionale di unità.

    Alcuni degli strumenti di misurazione più utilizzati sono:

    • Metro a nastro.
    • Righello laureato.
    • Caliber.
    • Comparatore
    • I interferometro.
    • Contachilometri.

    Cos'è la misurazione della temperatura

    La misurazione della temperatura si basa su qualsiasi proprietà fisica di una sostanza che ha sempre lo stesso valore per una data temperatura e che entro un certo intervallo di temperatura varia approssimativamente in modo lineare con la temperatura. Le proprietà di questo tipo utilizzate nella pratica sono: il volume di un liquido, la pressione di un gas il cui volume viene mantenuto costante o la resistività elettrica di un metallo.

    Scala di misura

    misurazione

    La scala di misurazione di una caratteristica ha conseguenze sul modo di presentare le informazioni e il sommario. La scala di misurazione determina anche i metodi statistici utilizzati per analizzare i dati . Pertanto, è importante definire le caratteristiche da misurare.

    Scala di misurazione della temperatura

    Per esprimere numericamente la temperatura di un corpo, è necessario stabilire una scala in precedenza, e per questo la prima cosa da fare è scegliere due punti fissi, cioè due situazioni fisiche ben note e facilmente riproducibili alle cui temperature sono assegnati vari valori numerici. arbitraria.

    Attualmente le scale utilizzate per la misurazione della temperatura sono:

    • Scala Celsius.
    • Scala Fahrenheit.
    • Scala Kelvin.
    • Scala di Rankine.

    Scala di misurazione statistica

    In statistica, i dati sono studiati. I dati sono la rappresentazione degli attributi o delle variabili che i fatti vengono descritti quando vengono analizzati, elaborati e trasformati in informazioni. Per fare ciò, è necessario confrontare i dati tra loro e rispetto ai riferimenti. Questo processo di confronto richiede scale di misurazione.

    Affinché i dati abbiano un senso è necessario confrontarli. E per confrontarli è necessario utilizzare le scale di misurazione. Queste scale hanno proprietà diverse a seconda delle caratteristiche dei dati da confrontare.

    Le scale di misurazione statistica più utilizzate sono le seguenti:

    • Scala ordinale.
    • Scala nominale.
    • Scala intervallo.
    • Scala del rapporto.

    Errori di misura

    Gli errori di misurazione non dipendono solo dalle procedure applicate, ma possono anche verificarsi perché la derivazione calcolata non sarà sempre perfetta. Non c'è mai una precisione del 100% nella misurazione, alcuni sono naturali e diventano così persistenti che non è possibile stabilire l'esatto importo e i motivi non saranno mai trovati. Esistono vari tipi di errori di misurazione che devono essere presi in considerazione per ripristinare qualsiasi misurazione.

    Tipi di errori di misurazione

    In un'azienda o in un settore, mantenere un basso margine di errore è una grande sfida. Ma non solo l'errore umano provoca un disastro industriale. Alcuni dispositivi possono essere modificati da condizioni sistemiche o ambientali. Un modo per combattere questa nozione è ispezionare il vero modello di misurazione concentrandosi sulla componente dell'errore.

    I tipi di errori sono:

    • Errori grossolani.
    • Errore di misura.
    • Errori sistematici.
    • Errori strumentali.
    • Errori ambientali.
    • Errori finali.

    Come misurare area e distanza

    Nella topografia, la misurazione di aree e distanze viene effettuata sulla base di un rilevamento di angoli che possono essere letti con precisione attraverso una serie di apparecchiature altamente raffinate, la lunghezza di una linea deve essere misurata per integrare la misurazione degli angoli nella posizione dei punti.

    Esistono diversi metodi per misurare le distanze, se eseguiti a passi, gli strumenti sono, il contachilometri, il telemetro, il comune nastro d'acciaio, il nastro invar e la tachimetria (rimanere).

    Per eseguire questa misurazione con strumenti elettronici, viene utilizzato il sistema di posizionamento globale (GPS) .

    Raccomandato

    romanticismo
    2020
    Lesa Humanity
    2020
    introspezione
    2020