Metodologia della storia

La metodologia della storia consiste in un insieme di metodi e tecniche, utilizzati dagli storici per gestire le fonti primarie e altre prove (archivistiche, archeologiche, ecc.) Che contribuiscono all'indagine di eventi passati di grande rilevanza per le società umane. Questo tipo di ricerca cerca di ricostruire il passato nel modo più obiettivo ed esatto possibile.

Metodologia della storia

Quando lo storico indaga, deve disporre di ampie informazioni, raccogliere la maggior quantità di dati e soprattutto sapere come padroneggiare il metodo di ricerca. Il suo obiettivo principale è fornire risultati concreti, veritieri e imparziali.

La metodologia della storia comprende tre fasi:

L'euristica ha il compito di individuare e compilare fonti documentarie .

La critica si riferisce all'analisi e alla valutazione dei dati trovati . Questa è forse una delle fasi più importanti dell'indagine; l'investigatore deve fare molta attenzione quando analizza le fonti che utilizza, poiché alcuni documenti potrebbero essere falsi.

Infine c'è la sintesi e l'esposizione, ha a che fare con il modo appropriato di comunicare le informazioni trovate. Dovrebbe includere la dichiarazione del problema, una revisione della documentazione utilizzata, la formulazione delle ipotesi, i metodi utilizzati per testarlo e i risultati ottenuti.

Le fonti di ricerca utilizzate dalla metodologia della storia sono:

Fonti primarie (testimonianze di persone presenti negli eventi storici, oggetti reali che sono stati utilizzati in passato e che possono essere studiati correttamente, materiali di base della ricerca storica.)

Fonti secondarie (riviste, enciclopedie quotidiane, ecc.)

Secondo lo storico polacco Jerzy Topolski, ci sono tre tipi di metodologie per fare riferimento alle diverse aree di pensiero:

Metodologia pragmatica della storia, si riferisce alla ricostruzione e alla possibile valutazione dei meccanismi di deduzione (diagrammi, principi, ecc.) E di tutti gli altri tipi di ragionamento utilizzati per risolvere i problemi posti dalla scienza.

Metodologia apragmatica della storia: è responsabile dei risultati del lavoro degli storici e dello studio delle dichiarazioni che fanno, nonché delle generalizzazioni storiche, delle leggi e del concetto di narrazione.

Metodologia oggettiva della storia: la sua funzione è quella di caratterizzare, in modo generale, il campo che funge da modello per la scienza storica, in un modo che ci permetta di distinguere tra affermazioni vere e false; fornire linee guida euristiche per l'analisi di quel terreno ; Fornire i termini teorici necessari per una descrizione scientifica di questo campo.

Raccomandato

Artículo Científico
2020
matematico
2020
faraone
2020