Lingue pre-romane

Le lingue pre-romane sono tutte quelle che precedentemente prevalevano nella penisola iberica, prima dell'arrivo dei romani nel 218 a.C., alcune erano basche, celtiberiche, iberiche, lusitane, tartessiane e liguri. Come si deve notare, il dialetto in questa regione per quello, quindi, era molto vario.

Una volta che i romani arrivarono in queste terre e la latinizzazione linguistica iniziò a svilupparsi in tutta la penisola (ad eccezione dell'area settentrionale che continuava a parlare basco) tutti questi dialetti si estinsero, la gente non parlava più, tuttavia queste lingue Hanno opposto resistenza, non volevano scomparire dal tutto, almeno non prima, lasciando alcune prove dell'esistenza in questo mondo.

Lingue pre-romane

La lingua iberica fu pronunciata su tutto l'asse costiero del Mediterraneo peninsulare. È una lingua che ha una certa somiglianza con le lingue basca e aquitania. Per quanto riguarda la sua origine, presenta due ipotesi: la prima afferma che questo dialetto discende dal Nord Africa, ciò è dovuto al legame esistente con il dialetto berbero. L'altra ipotesi afferma che questo dialetto avrebbe potuto essere influenzato dalla lingua aquitana, poiché questa zona era molto vicina (geograficamente) ad essa.

La lingua iberica ha avuto una piccola influenza sullo spagnolo, l'eliminazione della "f" iniziale nella maggior parte delle parole latine che portavano quel suono, ne è la prova.

Il celtiberico era una lingua parlata nell'area centrale della penisola iberica. Tutto ciò che è noto è grazie a centinaia di note che sono state sostanzialmente scritte nel firmatario celtiberico. Questa lingua discende dal celtico . Tuttavia, a causa della sua leggera distanza dalle montagne esistenti nella zona, questo dialetto si è gradualmente differenziato.

Tartessian è un dialetto che ha due significati:

  • È una lingua tipica della città di Tartessos, vale a dire che era una lingua particolarmente mantenuta dagli abitanti della cultura del Guadalquivir inferiore.
  • L'altra definizione afferma che questa lingua è tipica del sud del Portogallo, questo a causa di vari documenti trovati in quella zona.

Il lusitano è una lingua ispanica paleo . Appartenente al gruppo di indoeuropei e migliaia di nomi di luoghi e teonimi che venivano pronunciati nell'antica Lusitana. Molti credono che questo dialetto sia stato portato nella penisola iberica dai lusitani prima del II secolo a.C., altri pensano che questa lingua provenga dalle Alpi. Infine, la lingua lusitana fu interamente sostituita dal dialetto latino.

Raccomandato

Paleontología
2020
alpinismo
2020
l'outsourcing
2020