limite

Limite è un termine della parola romana "lime" e si riferisce, in generale, a un punto stabilito, sia fisicamente che psicologicamente, che non può essere attraversato . Normalmente, la connotazione di questa parola risiede nell'uso dato in campo geografico, oltre a quello implicito dall'implementazione di linee o situazioni che non dovrebbero essere superate in nessuna circostanza.

limite

Quando si parla dell'equa divisione delle porzioni territoriali, il limite di solito funge da determinante, principalmente a condizione che si possa distinguere la quantità di spazio che occupa una determinata posizione. Ciò può essere visto nelle frazioni che i continenti hanno, chiamati paesi, e che hanno anche una propria distribuzione territoriale adeguata. In questo modo, i governi di queste regioni possono concentrarsi sulla risoluzione dei problemi che si verificano in modo molto più dettagliato. In matematica, viene inteso come il punto a cui viene approssimato un valore seguito, a sua volta, da una serie di parametri.

Per quanto riguarda le restrizioni, i limiti sono specie di soglie vietate, poiché infrangono le regole del comportamento sociale o faranno riferimento a danni all'integrità di alcune persone. Nella società, viene imposta una serie di codici che modellano l'individuo ad agire secondo le sue dottrine e non sviluppano mai atteggiamenti "fuori controllo". A livello psicologico, tuttavia, è visto più come una serie di condizioni organizzate quando è il momento di rimproverare una persona. Allo stesso modo, i praticanti del sadomasochismo, definiscono una serie di limiti quando violano le lesioni, per evitare incidenti gravi.

Raccomandato

pompiere
2020
carta
2020
mnemonici
2020