lessico

Il lessico è noto come l'inventario delle unità che compongono una lingua. Quando si parla del vocabolario di una lingua, si riferisce all'insieme totale di parole che sono in essa, in altre parole, il suo lessico. Questo termine è ampiamente applicato nello studio della linguistica e delle sue forme per definire il modo di parlare delle persone. I lessici sono generalmente le forme di espressione del linguaggio in un determinato gruppo sociale. Il lessico di una lingua, ovviamente, è un insieme aperto, perché si arricchisce costantemente di nuove parole, sia perché i parlanti di quella lingua le inventano, sia perché le prendono in prestito da altre lingue. Allo stesso modo, il lessico di una lingua cambia rapidamente o lentamente in base ai cambiamenti geografici, politici o culturali a cui partecipano i parlanti. Non tutti parlano o scrivono allo stesso modo in tutte le regioni e in tutti i paesi.

lessico

Gran parte del lessico spagnolo deriva dal latino parlato durante il periodo in cui i romani dominavano la penisola iberica. Queste parole dal latino che si sono evolute nel corso della storia sono ciò che costituisce il cosiddetto lessico del patrimonio. A queste parole si aggiunsero in seguito contributi di altre lingue come il greco, l'arabo e altri; che sono noti come prestiti linguistici . Ci sono anche i cosiddetti tecnicismi, che sono i termini di una determinata professione, scienza, attività o area di conoscenza. I termini lessicali che possiedono tutte le lingue sono raccolti nel dizionario . Ciascuno degli individui in una comunità linguistica non possiede, conosce o impiega nella stessa misura, l'arsenale della ricchezza lessicale della propria lingua. Quando si dice che una persona ha un vocabolario "ricco" o "povero", il totale parziale delle parole che quella persona conosce è correlato al totale generale del lessico, confrontando implicitamente le due quantità.

Ad esempio, María ha un vocabolario più povero di Pedro, poiché María conosce meno parole. L'importante è che il numero totale di parole nella lingua con cui viene effettuato il confronto sia lo stesso. E detto questo il confronto tra le due persone non può essere fatto tra due lingue poiché ognuna di esse avrà un lessico diverso, ma in nessun caso più ricca o più povera dell'altra. La lessicologia è lo studio del lessico di una lingua e il modo in cui è modellato, è anche lo studio delle risorse che abbiamo a disposizione per arricchire il lessico. Un'altra disciplina legata anche al lessico è la lessicografia, che applica i concetti teorici forniti dalla lessicologia, nella creazione di dizionari.

Il lessico è un importante rappresentante dell'identità di un luogo specifico, ecco perché lo studio della linguistica gli ha dato una classificazione inesorabile nel tempo, al fine di scoprire il fenomeno che si verifica in esso. Il lessico passivo è uno che dipende dalla comprensione di chi parla e di chi ascolta, forse non è completamente compreso da tutti, questi possono essere i lessici scientifici e sperimentali, che sono gestiti solo da coloro che studiano la questione scientifica. Il lessico attivo, al contrario, è tutto quel linguaggio usato nella vita di tutti i giorni, intendo quello che è costantemente arricchito dal gergo colloquiale e che è perfettamente comprensibile dalla società che lo ha acquisito.

Raccomandato

romanticismo
2020
Lesa Humanity
2020
introspezione
2020