Legge positiva

La legge positiva è quel gruppo di norme o leggi giuridiche scritte che sono in vigore in uno Stato, stabilite dai suoi organi competenti ; cioè, si parla di un raggruppamento di leggi elementari pronunciate da un'amministrazione in modo tale da soddisfare un certo scopo, che deve essere privo dei valori e dei principi di base di una natura universale e inalterabile che derivano dalla legge naturale per ratificarne la validità.

Legge positiva

Il diritto positivo in alcuni casi può essere applicato o meno a seconda che la legge si applichi a una determinata popolazione o se sia stata abrogata da una data promulgazione di una successiva. Va notato che non solo la legge in quanto tale è considerata legge positiva, ma anche tutte le norme legali che sono scritte come decreti, regolamenti, accordi, ecc. In senso generale, il potere legislativo, il Parlamento o il Congresso, di urgente applicazione in riferimento ai suoi abitanti e che questi devono consumarsi, senza la possibilità di poterlo ignorare, perché sono stati precedentemente pubblicati per entrare in vigore.

Nei suoi inizi, la legge positiva era completamente contraria alla legge naturale poiché era interpretata come qualcosa di universale e permanente, come una norma storica legata alla particolare e concreta realtà politico-sociale; la legge naturale era governata da norme divine, mentre la legge positiva era costituita dalla volontà che procede dalla volontà dell'uomo .

Oggi la legge positiva è tipica di una sovranità emanata dall'attività legislativa negli ordinamenti giuridici della tradizione romanista, purché sia ​​condotta in conformità con il regolamento costituzionale che normalizza la produzione della legge scritta.

Raccomandato

cariatide
2020
staffe
2020
Postura
2020