ipersensibilità

Esagerazione della risposta a uno stimolo che non ha attività immunologica per la stragrande maggioranza delle persone. Aumento anormale della sensibilità

L'ipersensibilità, causata da un meccanismo immunitario, è una reazione eccessiva, persino pericolosa, per un intruso, anche a piccole dosi, che non provoca alcuna reazione nelle persone non ipersensibili . Questa risposta immunitaria può riferirsi a una tossina, un virus, un batterio o un allergene.

ipersensibilità

Possono manifestarsi in modo mortale: shock anafilattico. L'ipersensibilità è caratterizzata da una prima fase di sensibilizzazione, seguita da una fase di latenza. È al momento della fase di lesione, cioè quando si verifica il secondo contatto con l'allergene, che compaiono i sintomi.

La sensibilità è una qualità molto positiva dal punto di vista umano. Tuttavia, come hanno già spiegato i filosofi classici, la virtù risiede nella misura corretta, cioè in equilibrio. Quando un'eccessiva sensibilità è eccessiva, può essere un sintomo di vivere uno stadio specifico, ad esempio, ci sono donne in gravidanza che sono più sensibili in uno stadio in cui si muovono facilmente a causa dei cambiamenti ormonali e dei molti cambiamenti che devono essere assimilati. un breve periodo di tempo.

L'ipersensibilità può anche essere un sintomo della depressione, il paziente è sopraffatto dalle emozioni e dai sentimenti che sorgono in qualsiasi momento della routine quotidiana.

L'ipersensibilità fa sì che la persona mostri una maggiore vulnerabilità alle difficoltà quotidiane. Ad esempio, una persona molto sensibile può affondare emotivamente di fronte alle critiche negative. Questa esperienza in qualche modo drammatica di questo tipo di situazione produce dolore e sofferenza.

Le reazioni di una persona ipersensibile sono esagerate perché non esiste una connessione logica tra causa ed effetto, cioè tra stimolo esterno e reazione personale. Le persone che sono ipersensibili a causa del loro modo di essere tendono a sentirsi fraintese dal loro ambiente circostante perché ciò che è molto importante per loro non ha lo stesso valore per gli altri.

Una percezione diversa viene prodotta in base alla soggettività stessa e al modo di sentire . Una persona ipersensibile non esagera intenzionalmente i propri sentimenti, è così. Puoi educare il personaggio. Come? Attraverso il completamento di un corso di crescita personale, ad esempio.

Raccomandato

Ceppo batterico
2020
incesto
2020
ritorno
2020