interezza

La totalità è un principio filosofico che definisce tutto quel set universalista che comprende tutti gli aspetti dell'esistenza e non solo la visione parziale o semplicistica di un sistema impiantato. Per Marx, la totalità risiede nell'analisi della società nel suo insieme e non in modo frazionario, poiché per lui la società è più della somma delle persone.

interezza

Questo è il motivo per cui quando viene usato il termine totalità è perché tutti quegli elementi associati a una realtà sono coinvolti in quel contesto e tutti i suoi fattori sono incorporati, senza che nessuno di essi venga escluso. Ad esempio, se si fa riferimento al campo sportivo, una squadra di calcio è composta da 11 giocatori, non uno in più, non uno in meno. Non è possibile che un altro giocatore si unisca alla squadra, come stabilito nelle regole del gioco .

Popolarmente quando si parla di totalità, è perché qualcosa viene presentato in modo completo o generale . Ad esempio, se leggi nelle notizie che lo sciopero degli operatori sanitari è stato completamente realizzato, è perché ogni membro appartenente all'unione sanitaria ha aderito a questa dimostrazione.

Se preso nel contesto familiare, la totalità è rappresentata dal numero di membri di quella famiglia, cioè il padre, la madre e i due figli.

D'altra parte e da una visione marxista, il tutto è stato disintegrato dalla società borghese di fronte all'emergere di divisioni nel lavoro, alla rivalità di classe e alle molte contraddizioni sociali legate alla borghesia.

Raccomandato

Età contemporanea
2020
SAP
2020
osteocito
2020