Ingegneria Elettrica

L'ingegneria elettrica secondo la sua origine etimologica deriva dalla parola "elektron" e viene tradotta come "ambra" e il suffisso -ko che viene a significare "relativo a", ciò significa che il campo dell'ingegneria È quello che si occupa dello studio e dell'attività dell'elettricità, dell'elettronica e dell'elettromagnetismo, dove applica la conoscenza della scienza, come la fisica e la matematica, per progettare sistemi e apparecchiature, dove possono distribuire e utilizzare l'energia elettrica.

Ingegneria Elettrica

L'ingegneria elettrica è conosciuta come una carriera professionale che fa parte delle aree fondamentali dell'ingegneria civile, dove la sua evoluzione nel tempo copre una serie di discipline che includono ingegneria elettronica, sistemi di controllo, elaborazione dei segnali e telecomunicazioni a seconda del luogo e del contesto in cui viene utilizzato.

In termini di ingegneria elettrica può comprendere o meno l'ingegneria elettronica, è quella che si presenta come una suddivisione e ha avuto un'importante evoluzione dall'azione del tubo o della valvola termoionica, che è un'emissione di elettroni causata dal calore.

La conoscenza o manifestazione delle differenze tra ingegneria elettrica e ingegneria elettronica è considerata come quel ramo che affronta i problemi associati ai sistemi elettronici di potenza o su larga scala come i sistemi di trasmissione di energia elettrica e i sistemi di controllo del motore, ecc.

L'ingegneria elettronica comprende sistemi a bassa capacità come correnti deboli, sistemi di telecomunicazione, controllo ed elaborazione del segnale costituiti da semiconduttori, che è ciò che si comporta come un conduttore o come un isolante per diversi fattori e circuiti integrati.

Raccomandato

Empleo
2020
Banner
2020
attivismo
2020