industria

Il concetto di industria gioca un ruolo molto importante nella gestione del linguaggio ed è sostanzialmente utilizzato in tre interpretazioni. Da un lato, il termine "industria" si riferisce alle operazioni utilizzate per ottenere, modificare e trasferire materie prime . Da un altro punto di vista, la parola industria viene utilizzata per indicare le strutture fisiche, il sito destinato all'esecuzione delle operazioni di cui sopra e, infine, per qualificare l'intero archetipo di strutture che contengono alcune caratteristiche appartenenti a questo ramo .

industria

Qual è l'industria

È l' attività economica fondamentale del settore secondario, il cui obiettivo è la trasformazione della materia prima in articoli già realizzati o semilavorati. Oltre ai materiali, l'industria richiede meccanismi e risorse umane regolarmente strutturati nelle aziende per il suo sviluppo a causa della sua distinzione del lavoro. Attualmente, ci sono vari tipi di industrie in virtù del disegno di base completo che lo circoscrive in luoghi settoriali in base ai prodotti fabbricati. Ad esempio, l'industria alimentare è responsabile della produzione di prodotti alimentari come conserve, salsicce, ecc.

Storia del settore

Per superare il declino fisico, l' uomo fu in grado di ricorrere a mezzi diversi che indubbiamente rendevano possibili i suoi compiti . Nel corso degli anni ha usato utensili rudimentali che sono stati migliorati e ha operato un successivo miglioramento tecnico di vecchie macchine e utensili, in questo modo le sue crescenti esigenze hanno dato origine alla creazione di meccanismi e strumenti. Questi rappresentavano già un periodo sostanziale nell'evoluzione industriale, quindi l'uomo si allontanò lentamente dalla schiavitù che comportava il lavoro manuale.

Rivoluzione industriale

È il movimento che inizia in una società quando la sua economia smette di basarsi sull'agricoltura e sul commercio e cade nelle mani dell'industria. La sua evoluzione è durata quasi due secoli e la sua origine risale all'Inghilterra intorno al 18 ° secolo, lasciando il posto all'Europa occidentale e iniziando con la Francia e i Paesi Bassi, per poi avanzare in paesi come Germania, Spagna, ecc. Durante questo ciclo, si sono verificate una serie di trasformazioni economiche e tecnologiche, in cui è stata osservata la transizione da un'economia agricola a un'economia urbana e industrializzata.

La rivoluzione industriale è composta da due periodi caratteristici. Il primo fu realizzato intorno agli anni 1750 e 1840 e il secondo fu realizzato tra il 1880 e il 1914, riuscendo a essere esaminato mediante cambiamenti specifici che furono fatti nelle società. Dapprima si è verificata una trasformazione demografica con il trasferimento di popolazioni rurali in città e migrazioni internazionali, poi si è verificato il cambiamento economico con produzioni in serie e l'emergere di grandi aziende, che evidentemente hanno contribuito a garantire il capitalismo.

Il primo è stato nel periodo che ha avuto origine nel Regno Unito e, nonostante ciò, è stato un processo che ha causato cambiamenti in tutti i paesi basati sul liberalismo economico . Uno dei motivi principali per cui ha iniziato in questa nazione, probabilmente è perché era una società aperta e pronta al cambiamento, che aveva miniere di ferro, con le quali poteva sviluppare i meccanismi necessari per avviare l'industria. Una delle cose che ha alimentato la rivoluzione industriale è stata l'automazione delle attività tessili e la produzione di produzioni di ferro.

La creazione del primo dispositivo a vapore da parte del designer industriale James Watt è stata un'altra delle ultime modifiche, in quanto è stato possibile facilitare il trasferimento di merci. Il secondo periodo fu l'inferenza della prima rivoluzione industriale e i principali paesi furono gli Stati Uniti, il Belgio, la Francia, la Russia e la Germania, inoltre fu caratterizzato stabilendo le basi economiche che dovevano dirigere il corso delle società dal XIX secolo in poi. inoltrare. Questa fase consolidò il capitalismo come la dottrina predominante delle relazioni commerciali mondiali e causò progressi tecnologici per il miglioramento di alcuni macchinari.

Tra le cause della rivoluzione industriale vi è l' aumento della produzione agricola e per la sua crescita, era di vitale importanza disporre di risorse agricole sufficienti affinché potesse nutrire le popolazioni, d'altra parte, trovano la mano di Lavoro abbondante, la capitale per affrontare nuovi progetti, l'espansione del commercio, l'innovazione tecnica, la mentalità imprenditoriale e la politica che favorisce la produzione di tutti questi cambiamenti.

Le conseguenze della rivoluzione industriale possono essere studiate da due punti di vista, sociale ed economico. Le conseguenze sociali si traducono in un'autentica rivoluzione demografica, in questa fase le città erano in aumento in tutto il mondo, oltre alle loro dimensioni, è stato anche calcolato che in un secolo ci furono molti movimenti migratori tra America ed Europa con circa 50 milioni di persone . Le conseguenze economiche portarono con sé il capitalismo, rendendo le banche perfette, rafforzando la proprietà privata e le nazioni diventando sempre più benestanti.

Studia ingegneria industriale

La professione di ingegnere industriale insegna varie lezioni sull'ottimizzazione quando si applicano le risorse di organizzazioni, industrie o aziende, in modo che i risultati ottenuti non siano solo desiderabili, ma anche i più redditizi in ogni area. In relazione a questo argomento, puoi vedere come un professionista in questa carriera deve implementare la progettazione e l'applicazione di servizi per l'esecuzione dei diversi compiti che devono essere affrontati.

La carriera di ingegnere industriale dura cinque anni e comprende diverse materie che guideranno e incorporeranno nello studente i termini necessari per eseguire la progettazione, i calcoli e anche la gestione amministrativa, economica e delle risorse umane che il tirocinante deve ottenere. quando eserciti la tua professione. Per questo motivo, molte delle entità educative incorporano nei loro curricula discipline relative alla gestione finanziaria, in modo che i laureati di questo grado abbiano le capacità per superare difficoltà di vario genere.

D'altra parte, studiando questa carriera è possibile inserire argomenti relativi alla gestione ambientale, che forniranno indubbiamente al professionista le conoscenze di diverse aree che gli consentiranno di svolgere un lavoro più completo, potendo utilizzarli in compiti futuri legati all'ambiente. ambiente e con la gestione più efficiente delle risorse naturali. Questa professione offre inoltre allo studente la possibilità di acquisire conoscenze e pratiche relative alle questioni meccaniche delle industrie, utile per le attività che avrà una volta che è un professionista ed è all'interno di un'organizzazione.

Cos'è l'industrializzazione

industria

Ciò si riferisce alla produzione di beni in proporzioni elevate e, allo stesso modo, si riferisce al processo in cui una società passa da un'economia agricola a un'economia industrializzata. Ciò è innescato in un determinato settore ed è supportato dallo sviluppo di meccanismi, metodi e processi di lavoro al fine di aumentare la produzione in meno tempo, nonché dallo sviluppo economico che cerca di aumentare i benefici e le conseguenze del prodotto interno lordo. Grazie all'industrializzazione, è nato un nuovo ordine economico, sociale, politico, culturale e geografico.

Lo sviluppo della moderna industrializzazione è dovuto alla rivoluzione industriale, il fenomeno che è riuscito a segnare il trasferimento della società agricola alla società industriale, avvenuto tra la fine del 18 ° secolo e l'inizio del 19 ° secolo. Durante molti anni di esistenza, un gran numero di popolazioni umane sono riuscite a sopravvivere sulla base di un'economia di sopravvivenza e le loro produzioni non hanno generato eccedenze con le quali potevano essere scambiate. La fabbricazione di alcuni beni veniva eseguita in case con strumenti semplici.

Nel corso degli anni i macchinari hanno iniziato a essere più utili e hanno permesso di aumentare il volume insieme alla varietà di prodotti, iniziando a essere prodotti in serie e implementando le fabbriche primitive come sono conosciute oggi. In questo modo furono aperti centri di lavoro per carbone, miniere di ferro e acciaio, fabbriche tessili, tra gli altri. La durata della produzione e i valori di spedizione sono stati ridotti e l'entità delle eccedenze ha consentito l'avvio di scambi su larga scala, favorendo lo sviluppo economico dei paesi industrializzati.

Non tutti i paesi sono riusciti a industrializzarsi nello stesso secolo, infatti molti paesi asiatici lo hanno sviluppato nel XX secolo. D'altra parte, nonostante il fatto che l'industrializzazione abbia portato miglioramenti dal punto di vista economico, ha comportato anche alcuni problemi come la concentrazione della popolazione e l'inquinamento ambientale. In alcuni dei paesi che in precedenza erano fortemente industrializzati oggi sta avvenendo il contrario, la deindustrializzazione, anche in Gran Bretagna, l'industria pesante sta diminuendo, tuttavia, si tratta di un aumento del settore high-tech.

Tra le caratteristiche di ciò vi sono la meccanizzazione delle procedure di produzione e del lavoro, in quanto sottolinea che gli oggetti che un tempo venivano realizzati a mano oggi possono essere realizzati mediante l'uso di macchinari che riducono lo sforzo e i tempi di produzione . D'altra parte, le procedure sono concentrate nelle fabbriche, poiché i lavori industriali vengono eseguiti in un luogo chiuso dove si trovano i meccanismi necessari per eseguire la preparazione delle merci.

Un'altra peculiarità dell'industrializzazione è l' avanzamento della società agraria nella società industriale, poiché ha cambiato il carattere delle società rurali in società industriali. D'altra parte, si è scoperto che l'espansione dei mercati dei beni e dei servizi ha stimolato la crescita economica di varie nazioni e, allo stesso modo, sono stati osservati alcuni impulsi che si sono sviluppati in settori attraverso percorsi che differivano l'uno dall'altro, modificando abitudini e luoghi geografico già stabilito.

Tipi di industria

Può essere classificato in base al processo di produzione, al volume delle materie prime utilizzate, alla capacità, allo sviluppo e al tipo di prodotto. Ogni materia prima utilizzata è quella che avvia i vari tipi di industrie esistenti e a livello globale, può essere classificata in quattro gruppi principali .

Secondo il suo processo di produzione

industria

  • L'industria di base è quella che agisce per avviare le procedure produttive, modificando la materia prima in una produzione semilavorata che viene solitamente utilizzata da altri, con ciò si intende che sono la base per lo sviluppo di diversi settori. Un chiaro esempio di ciò è la società siderurgica, che si occupa di trasformare il ferro in acciaio in modo che possa essere riutilizzato da altre industrie nella produzione di fondi di macchinari o per il consumo quotidiano.
  • Le industrie di beni strumentali sono anche considerate un tipo di industria siderurgica a causa della loro dedizione nel trasformare i semilavorati dalla produzione di base in elementi redditizi per altre aziende. Allo stesso modo, includono la fabbricazione di infrastrutture e beni economici o metallurgici al fine di dotare le aziende di beni sostanziali che aiuteranno nello sviluppo di altre attività economiche.
  • Le industrie di costruzione sono responsabili della produzione di beni come edifici, strade, aeroporti e altri componenti che vengono utilizzati in altri processi di costruzione, come ceramica e vetro.
  • Le industrie metallurgiche fabbricano prodotti adatti al consumo ma non alla popolazione comune ma a quelli dedicati alla produttività dei beni che la società userà in seguito, per avere un'idea più chiara che si possa pensare alle gru utilizzate per ricostruzione di edifici e linee di assemblaggio utilizzati nelle fabbriche.
  • E infine le industrie dei beni di consumo. Questo design industriale è responsabile della produzione di quei prodotti che sono destinati al consumo diretto da parte dell'intera popolazione e per questo motivo è considerato un settore costruito quasi al culmine della produzione. Ad esempio, ci sono alimenti come prodotti lattiero-caseari e carne, strumenti come martelli, vestiti come pantaloni, tessuti come tovaglie, elettronica come un forno industriale e apparecchiature audio, editoriali come quaderni e libri., necessità come medicine, ecc.

Secondo la quantità di produzione

Tra i tipi di industrie che utilizzano materie prime nel processo di produzione in base al loro tonnellaggio, ci sono:

  • Industria pesante, questo è il tipo di produzione che di solito funziona con enormi quantità di materie prime che vengono successivamente trasformate in semilavorati. È praticamente responsabile della produzione di macchine, forniture e possibili soluzioni che altre industrie potrebbero richiedere per funzionare. Le industrie siderurgiche pesanti sono le industrie di base e anche quelle dei beni strumentali.

    Tutto ciò che è industria pesante si distingue per aver bisogno di un grande investimento per poter operare, il che implica che il movimento del suo capitale è generalmente massiccio. Inoltre, le procedure da esso generate sono generalmente complesse e coinvolgono molti thread. D'altra parte, è il tipo che causa il maggiore impatto sulla natura e, per questo motivo, è l'obiettivo degli ambientalisti. Alcuni dei prodotti industriali pesanti sono energia (che coinvolge energia nucleare e naturale), costruzioni navali, acciaio, miniere, prodotti chimici, petrolio, tra gli altri.

  • L'industria semi-leggera, lavora con semilavorati nel corso della sua produzione e la materia prima utilizzata in questa classificazione è in proporzioni ridotte rispetto all'industria pesante. Questo archetipo è dedicato alla sezione automobilistica e alla produzione di macchine e altre attrezzature. Alcuni esempi dei risultati raggiunti in questo sono gli elettrodomestici (come la stufa domestica, il frigorifero e la cappa aspirante) e alcuni macchinari (come il retroescavatore, la finitrice e il compattatore).
  • L'industria leggera, in questo la quantità di materia prima utilizzata è molto bassa, per questo motivo non richiedono grandi meccanismi o strutture per eseguire i processi di produzione. Questo è il tipo di produzione che può fabbricare beni di consumo finali, ovvero prodotti acquistati in prima persona dall'utente. Questo settore si trova in luoghi vicini al mercato di destinazione, poiché le merci sono generalmente considerate come aventi il ​​massimo valore aggiunto e, inoltre, sono meno inquinanti di quelle pesanti.

    Questa industria manifatturiera produce prodotti deperibili, ad esempio l'industria alimentare (farina, conserve e vino), l'industria tessile (tessuti e abbigliamento), elettrodomestici (televisori, frullatori industriali), l'industria automobilistica, ecc. I programmi utilizzati per avviare l'industria leggera sono caratteristici delle regioni sottosviluppate e hanno un'apparente virtù che proviene dall'economia esterna, a causa dell'alta probabilità di soppiantare eventuali importazioni, ma nonostante ciò, questi programmi contano con restrizioni alla fornitura di valuta estera a supporto dell'importazione di beni strumentali essenziali per questi processi produttivi.

Secondo il suo sviluppo

  • I migliori settori, questo è il modo migliore per catalogarli in base al loro livello tecnico. Le industrie leader si trovano in piena espansione e crescita della loro produttività, utilizzando le tecnologie più avanzate . Si distinguono per avere personale altamente qualificato e possedere macchine di ricerca che richiedono investimenti di capitale costanti. Le aziende leader si trovano nei paesi sviluppati e si trovano vicino a grandi istituzioni universitarie.Un buon esempio di questo tipo di industria sono le società tecnologiche della Silicon Valley.
  • Le industrie mature e queste hanno il massimo sviluppo . È generalmente considerata un'industria matura quando la sua tassa sulla crescita diminuisce e quando le sue misure di crescita sono scarse o nulle. In questi casi, quando c'è un ristagno nei livelli di produttività, la probabilità che la società crescerà diminuisce. Questa stagnazione è generalmente correlata all'aumento della concorrenza o all'uso inappropriato della tecnologia. Le industrie mature appartengono al settore pesante come i cantieri navali, la metallurgia, tra gli altri.

Secondo la tua taglia

industria

In questa classificazione sono:

  • Piccola industria, che si distingue per avere meno di cinquanta dipendenti . Questa volta non richiede molti investimenti ed è praticamente una comunità indipendente la cui domanda annuale non supera un massimale definito. Nelle piccole industrie c'è un grande investimento di lavoro a causa della complessità del lavoro dei dipendenti. Il coordinamento del personale e delle risorse materiali e finanziarie necessita di una buona organizzazione, d'altra parte, è caratterizzato dall'utilizzo del lavoro diretto e che può anche utilizzare risorse meccanizzate.
  • Anche l'industria media rientra in questa categoria e in questo tipo il numero di dipendenti varia tra cinquanta e mille, quindi i loro investimenti sono più grandi di quelli delle piccole industrie. L'unità economica che sviluppa la sua capacità di competere in base all'avanzamento delle sue procedure e della sua organizzazione si dice che sia conosciuta come un'industria di medie dimensioni. Ciò ha normalmente livelli di complessità per quanto riguarda il coordinamento e il controllo delle produzioni e quindi il personale qualificato è assegnato per assumere questo tipo di funzione.
  • Per finire spiegando questa classificazione, parleremo della grande industria . In questi, i dipendenti tendono a superare il migliaio e richiedono ingenti investimenti di capitale e operazioni di produttività molto elevate. Le grandi industrie sono responsabili della fabbricazione di prodotti che non possono essere realizzati dall'azienda di medie dimensioni e la produzione non può essere fermata in quanto può generare grandi perdite. Inoltre, è di solito il tipo di produzione che ha il maggiore impatto sul ambiente.

Oltre alla suddetta classificazione, esiste anche una categoria in base al tipo di prodotto. Come fattore principale, viene spiegata l' industria alimentare e di solito utilizza prodotti agricoli per convertirli in alimenti. Affinché questi beni raggiungano il consumatore finale, è indispensabile che siano sottoposti a una procedura in cui vengono trasformati, preparati, conservati e confezionati. Questa industria manifatturiera è interessata principalmente all'agricoltura e all'allevamento, d'altro canto, i suoi progressi sono stati aumentati grazie alla tecnologia e ha permesso l'aumento del numero di alimenti che vengono aggiunti all'assunzione.

Oltre al cibo, esiste anche una società farmaceutica, che è definita come quella che scopre, produce, prepara e commercializza prodotti chimici per scopi puramente medici per la prevenzione e il controllo delle malattie, d'altra parte è la società siderurgica ed è la che trasforma il minerale di ferro per ottenere vari tipi di ferro o si scioglie. Allo stesso modo, l'industria metallurgica è localizzata ed è responsabile della modifica dei metalli diversi dal ferro, mentre l'industria chimica estrae ed elabora materie prime naturali e / o sintetiche, utilizzando combustibili solidi, liquidi e gassosi.

L' industria petrolchimica è quella che ottiene prodotti dagli idrocarburi, il tessuto è quello che include la fabbricazione di alcuni capi e altre varietà di articoli, la società automobilistica si occupa della produzione di automobili prestando particolare attenzione al suo design, sviluppo e produzione fino al suo confezionamento e commercializzazione e, infine, l'agenzia immobiliare che si occupa di acquistare o vendere beni immobili, che possono essere beni come appartamenti, hotel e persino terreni.

Per conoscere alcuni termini, è stato sottolineato in un glossario che la legge sulla proprietà industriale è in grado di fornire sicurezza industriale che protegge gli interessi dei fondatori di immagini, simboli, disegni e marchi.

D'altra parte, se vuoi mostrare un esempio di cosa sia una proprietà industriale, puoi prendere come riferimento il parco industriale di Queretaro, uno spazio ecologico ideale per escursioni a piedi e in mountain bike, la cui manutenzione è importante a causa della presenza di specie che sono in pericolo di estinzione e che vengono curate in quello spazio una volta salvate.

Il futuro dell'industria nel mondo

Se le persone immaginassero come sarebbero le fabbriche del futuro, probabilmente visualizzerebbero macchine più agili e versatili che rispondano correttamente alle esigenze dei loro clienti. Questi avrebbero sicuramente una tecnologia più avanzata e manutenzione industriale, al fine di produrre prodotti di qualità superiore e che non inquinano quasi l'ambiente, creando consapevolezza e pensiero sull'ecosistema che circonda l'area in quello trovato in fabbrica, pensando ai processi a cui può sottoporsi per riciclare e ottenere un ambiente migliore.

Con il passare degli anni, il prodotto sarà in grado di adattarsi al cliente e sarà in grado di fornire un servizio troppo utile, in questo modo eviterà l'acquisizione di apparecchiature continue che non appena perde le sue buone condizioni diventano inquinanti o meglio conosciute come "rottami metallici" e, a loro volta, personalizzeranno vari prodotti per soddisfare gli utenti, rendendo il marchio più attraente. Questi prodotti verranno utilizzati strategicamente e approfondiranno il settore 4.0 che sta ancora cercando di rivoluzionare il mondo tecnico industriale.

Raccomandato

Battisti
2020
oligarchia
2020
locanda
2020