Indirizzo sponsale

La parola Domicile ha un'etimologia molto ampia, deriva dal latino "Domus Collere" che significa casa di abitazione e coniuge, che deriva dal latino di una parola composta "Coniux o Coniugis" utilizzata per designare una delle due persone appartenenti ad un matrimonio, insieme a "Iugum" da cui proviene "Yugo", poi il coniuge inizialmente tradotto come "unito da un giogo" . Si può dire che l'indirizzo sia il luogo di residenza di un individuo, è un luogo specifico con il suo indirizzo unico e unico, in quel luogo si possono trovare le persone.

Indirizzo sponsale

È comune che questo indirizzo sia un requisito richiesto da molte procedure in qualsiasi paese . Quindi, quando esiste un documento di matrimonio, i firmatari come marito e moglie stabiliscono insieme un luogo di residenza e domicilio che si traduce come quel luogo in cui svolgono tutte le attività di tale unione stabile in fatto o legge. Entrambe le parti devono concordare di fissare lo spazio per vivere insieme, e allo stesso modo se decidono di spostarsi da quell'indirizzo deve essere approvato da entrambi.

Il domicilio coniugale è quello spazio fisico in cui risiedono gli sposi e i figli (quando ne hanno uno), quindi viene anche chiamato casa di famiglia o casa. Tuttavia, si deve tener conto del fatto che, per dire che esiste un domicilio coniugale, i coniugi devono avere la piena autorità sull'abitazione, cioè non può essere uno spazio condiviso con un'altra famiglia ( o il padre dei coniugi, la loro famiglia). o una terza parte ), tuttavia ciò non significa che debba appartenere a loro, può essere una casa in affitto.

In precedenza poteva essere imposto dal marito (uomo) per essere considerato il padre della famiglia ed era lui che aveva l'autorità di decidere le diverse aree corrispondenti al matrimonio e la moglie ha obbedito, ora con la reinvenzione dei diritti delle donne, è tra i due che definiscono il carattere di un domicilio coniugale . Se si verifica un divorzio nel matrimonio, il domicilio coniugale cesserà di esistere e sarà un avvocato o un giudice a indicare cosa accadrà alla casa, poiché tutti i casi di divorzio non sono uguali.

Raccomandato

embriologia
2020
cattolico
2020
io lavoro
2020