Impero neo-babilonese

Nel 612 a. C., i Caldei, un popolo semitico che viveva a Babilonia, stanco del dominio assiro, si alzò insieme a coloro che erano sostenuti dai Medi e ricostruì Babilonia, che era stata distrutta dagli Assiri. I Caldei che eressero nella loro capitale costruirono un impero simile all'Assiro, ma fu differenziato da quest'ultimo dalle aree del Tigri del Nord e dell'Asia Minore, che furono consegnate ai Medi.

Impero neo-babilonese

L'impero neo-babilonese fu fondato da Nabopolasar, nel 625 a.C. C., che fu anche il suo primo re, nel corso del suo regno suo figlio Nabucodonosor iniziò a distinguersi, mentre era al comando delle milizie. Riuscendo a ottenere una clamorosa vittoria a Karkemish, durante la sua campagna in Egitto, tornò a Babilonia, dove sarebbe finito per essere nominato re, dopo la morte di suo padre, nell'anno 604 a. C., riuscendo a espandere i confini di questo impero dalla valle dell'Eufrate in Egitto.

Questa città era caratterizzata da un tipo di guerriero e conquistatore, come i suoi predecessori, tuttavia, non raggiunsero il livello di crudeltà degli Assiri. Allo stesso modo, deportarono gli abitanti che abitavano i territori che erano stati conquistati, con l'obiettivo di evitare le ribellioni, ma a differenza degli assiri, gli esiliati potevano stare insieme, preservando l'identità culturale di questi popoli. Il re Nabucodonosor II diede a Babilonia un'importanza inimmaginabile. Alcuni degli elementi più iconici e importanti sono i giardini pensili di Babilonia, inclusi tra le sette meraviglie del mondo.

Da parte sua, la città di Babilonia, aveva grandi mura ed era difesa da torri che comunicavano con l'esterno attraverso sette porte, ognuna delle quali aveva un nome rappresentativo della divinità che simboleggiava. Nelle aree interne si possono ottenere grandi costruzioni, in cui i templi possono essere evidenziati. Nonostante ciò, la maestosità dell'opera di Nabucodonosor terminò nello stesso momento della sua esistenza, poiché, dopo la sua morte, nell'anno 562 a. È iniziata una serie di combattimenti interni. Il figlio di Nabucodonosor II fu assassinato, dopo due anni di frenetico mandato e gli successe il cognato Neriglisar, che finì per essere assassinato anche con suo figlio.

Raccomandato

pedagogia
2020
Servicio
2020
Scetticismo religioso
2020