idrodinamica

L'idraulica studia il comportamento dei liquidi in movimento. Perché, tra le altre cose, vengono studiati la pressione, la velocità, il flusso e il flusso del fluido. Nello studio dell'idrodinamica, il teorema di Bernoulli, che si occupa della legge di conservazione dell'energia, è della massima importanza, poiché sottolinea che la somma delle energie cinetiche, il potenziale e la pressione di un liquido in movimento In un certo senso, è uguale a qualsiasi altro punto. L'idrodinamica studia fondamentalmente fluidi incomprimibili, cioè fluidi, poiché la loro densità praticamente non cambia quando cambia la pressione esercitata su di essi.

idrodinamica

La tensione superficiale di un liquido è quindi chiamata quella dell'energia necessaria per aumentare la sua superficie per unità. Questa definizione implica che il liquido ha una resistenza per aumentare la sua superficie. Questo effetto consente ad alcuni insetti, come il calzolaio, di muoversi lungo la superficie dell'acqua senza affondare. La tensione superficiale (una manifestazione di forze intermolecolari nei liquidi), insieme alle forze che entrano in contatto con esse, provoca un'azione capillare. Come effetto ha l'elevazione o la pressione della superficie di un liquido nell'area di contatto con un solido.

Nella fluidodinamica, il flusso è la quantità di fluido che passa in un'unità di tempo. Di solito viene identificato con il flusso o il volume volumetrico che attraversa una determinata area nell'unità di tempo. Meno frequentemente, viene identificato con il flusso di massa o massa che attraversa una determinata area nell'unità di tempo .

La meccanica dei fluidi è la branca della meccanica dei media che continua, la branca della fisica che, a sua volta, studia il movimento dei fluidi e anche le forze che causano. La caratteristica fondamentale fondamentale dei fluidi è la loro incapacità di resistere alle sollecitazioni di taglio (che li fa preoccupare in modo definito). Inoltre, studia le interazioni tra il fluido e il contorno che lo limita. L'ipotesi fondamentale su cui si basa tutta la meccanica dei fluidi è l'ipotesi media continua.

Il flusso turbolento è chiamato il movimento di un fluido che avviene in modo caotico e in cui le particelle si muovono in modo disordinato e le traiettorie delle particelle formano piccoli vortici aperiodici (non coordinati) come l'acqua in un grande canale. in discesa. Per questo motivo, la traiettoria di una particella è possibile prevedere fino a una certa scala, da cui la traiettoria della particella è imprevedibile, più precisamente caotica.

Raccomandato

Battisti
2020
oligarchia
2020
locanda
2020