Ginnastica artistica

La ginnastica artistica è una branca della ginnastica generale che si caratterizza per essere praticata da uomini e donne in un'ampia varietà di apparecchi o, in mancanza, su una superficie con un disegno speciale per la pratica di detta disciplina, è una delle i più importanti sport olimpici e fu incluso come tale nell'anno del 1896 sebbene a quel tempo fosse praticato solo da uomini.

Ginnastica artistica

Gli atleti, sia maschi che femmine, sono caratterizzati da un'eccellente flessibilità, mobilità, forza e coordinazione muscolare, che indipendentemente dall'allenamento, sono strumenti estremamente importanti per le ginnaste, poiché il loro successo dipende da questo. L'allenamento e la preparazione che le ginnaste devono svolgere durante la loro vita per avere un livello ottimale durante le competizioni sono suddivise in fasi.

Durante la prima fase che copre i primi 10 anni di vita dell'atleta, è quando si conoscono le capacità fisiche dell'atleta, durante questo periodo vengono insegnate le basi tecniche della ginnastica artistica. Nella seconda fase, viene stabilito un periodo in cui viene eseguita una preparazione iniziale speciale per le ginnaste, dopo di che vengono eseguiti i movimenti più complessi e gli allenamenti delle combinazioni, l'intera fase può coprire dai 10 ai 15 anni della ginnasta. Infine c'è la fase che va dai 16 ai 19 anni e in cui tutte le conoscenze acquisite finora e la preparazione fisica sono perfezionate, inoltre, continua con un allenamento del movimento estremamente complesso.

Gli apparecchi possono variare in base alla categoria rappresentata dalla ginnasta (maschile e femminile), mentre nella categoria maschile gli apparecchi sono i seguenti:

  • Salto del puledro: è il test più breve e consiste nel saltare su una piattaforma disposta alla fine di una pista lunga 25 metri, questo viene fatto con l'aiuto di un trampolino che si trova appena prima del puledro. L'atleta deve eseguire salti e acrobazie mentre è in aria.
  • Piano : l'atleta deve eseguire una routine che contenga curve, salti e prese di grande difficoltà, tutto su una pista di 12 per 12 metri.
  • Anelli: si tratta di due anelli disposti su una superficie, a 2, 75 metri da terra, l'atleta deve tenere gli anelli ed eseguire movimenti di forza e controllo.
  • Barra fissa : l'atleta deve eseguire i movimenti di equilibrio e forza prendendo con le mani una barra che si trova a 2, 8 metri da terra, eseguendo curve e acrobazie.
  • Cavallo con archi: è una struttura a forma di animale in cui si trovano due archi assemblati. Questa struttura è disposta ad un'altezza di 1, 6 metri, la ginnasta deve compiere movimenti circolari delle gambe, deve prendere gli anelli con le mani.
  • Barre parallele: la ginnasta deve eseguire acrobazie su due barre alte 1, 75 metri, entrambe le barre devono essere utilizzate dall'atleta.

D'altra parte, nel ramo femminile gli apparecchi sono i seguenti:

  • Trave di equilibrio: gli atleti devono eseguire acrobazie e mosse di danza che includono almeno due acrobazie volanti, tutte su una piattaforma larga 1 me lunga 5 m.
  • Barre asimmetriche : sono due barre, la più piccola è disposta a terra ad un'altezza compresa tra 1, 4 e 1, 6 metri di altezza e la più grande è composta da 2, 4 metri di altezza con una separazione tra loro di 1 metro, le routine che Le ginnaste devono essere continue e devono alternarsi tra una battuta e l'altra, facendo un movimento di forza ed equilibrio.
  • Il pavimento e il salto del puledro sono le altre due discipline praticate dal genere femminile e hanno le stesse caratteristiche del ramo maschile.

Raccomandato

Olivo
2020
biografia
2020
Carnaval
2020