Fusione di società

La fusione delle società è il processo attraverso il quale due o più società indipendenti si uniscono, decidendo di dissolversi individualmente per unire i loro beni, tutto ciò al fine di aumentare i beni della nuova persona giuridica che si è formata, ampliando le possibilità investimento per ottenere redditi più elevati in futuro, affinché una fusione sia considerata vincente, il valore di acquisizione deve essere inferiore all'attuale valore del flusso di cassa, altrimenti è considerato un fallimento.

Fusione di società

Queste fusioni possono essere classificate in:

  • Fusione per assorbimento: è così chiamata perché durante il processo di fusione le attività delle persone giuridiche coinvolte in quel processo vengono assorbite e il capitale della società che ne risulta aumenta. Le società che si sono fuse vengono sciolte, mentre i partner che la hanno integrata diventano parte della società incorporante . Le fusioni per assorbimento sono caratterizzate dal fatto che non esiste il diritto dei partner di separarsi, né è obbligatorio aumentare il capitale per l'importo totale del valore delle attività acquisite nell'operazione.
  • Fusione pura: si verifica quando due o più società o organizzazioni si uniscono per crearne una nuova, queste società si dissolvono ma non vi è liquidazione, questo viene utilizzato per unire i criteri di investimento e commerciali che hanno due diverse organizzazioni nello stesso mercato. .

Un'altra classificazione utilizzata per le funzioni è in base all'importanza economica e alla concorrenza e sono le seguenti:

  • Fusione orizzontale: ciò si verifica quando due o più società appartenenti alla stessa area di attività, decidono di aderire, al fine di aumentare il loro capitale e ridurre i costi di produzione, al fine di ottenere una maggiore presenza nel mercato, che aumenta la capacità di fissare prezzi che intrappolano il consumatore ed eliminano la concorrenza.
  • Conglomerato: si tratta di quelle società che non sono in concorrenza o hanno relazioni reciproche, condividono solo funzioni centrali, come contabilità, controllo finanziario e amministrazione.
  • Integrazione verticale: è definita come una partnership tra un'azienda e il suo fornitore, al fine di acquisire la propria materia prima, può anche essere la partnership della società con un cliente al fine di avere il proprio prodotto.

Raccomandato

Olivo
2020
biografia
2020
Carnaval
2020