frenologia

È un campo di studio defunto, un tempo considerato una scienza, in cui i tratti della personalità di una persona erano determinati dalla "lettura" di colpi e fessure nel cranio . Sviluppata dal medico tedesco Franz Joseph Gall intorno al 1800, la disciplina era molto popolare nel XIX secolo. Fu originariamente sviluppato nel 1796. Nel 1843, François Magendie si riferì alla frenologia come "una pseudo-scienza dei nostri giorni". Tuttavia, il pensiero frenologico ha influenzato la psichiatria del XIX secolo e le neuroscienze moderne.

frenologia

La frenologia si basa sul concetto che il cervello è l'organo della mente e che alcune aree del cervello hanno funzioni specifiche o moduli localizzati. I frenologi credevano che la mente avesse una serie di diverse facoltà mentali, con ciascuna facoltà particolare rappresentata in una diversa area del cervello. Si diceva che queste aree fossero proporzionali alle propensioni di una persona e all'importanza della facoltà mentale data. Si credeva che l'osso cranico fosse modellato per adattarsi alle diverse dimensioni di queste particolari aree del cervello in diversi individui, in modo che la capacità di una persona per un determinato tratto della personalità potesse essere determinata semplicemente misurando l'area del cranio che superava il corrispondente del cervello.

Nella storia della teoria della personalità, la frenologia è vista come un progresso sulla vecchia teoria medica dei quattro umori . Tuttavia, non ha alcun potere predittivo ed è quindi respinto come ciarlatano dal moderno discorso scientifico. La frenologia, che si concentra sulla personalità e sul carattere, dovrebbe essere distinta dalla craniometria, che è lo studio delle dimensioni, del peso e della forma del cranio e della fisionomia, lo studio delle caratteristiche facciali. Tuttavia, queste discipline hanno rivendicato la capacità di prevedere i tratti della personalità o dell'intelligence (in campi come l'antropologia / etnologia).

La fonologizzazione riguardava principalmente la lettura della testa e l'analisi dei caratteri, nonché la speculazione sulle interazioni tra le facoltà (parlate come se ognuna fosse un omuncolo egoista, alla ricerca della propria gratificazione). La maggior parte dei frenologi indossava la punta delle dita nude (Gall raccomandava di usare i palmi delle mani) su una testa per distinguere qualsiasi elevazione o indotazione. Talvolta calibri, calibri frenologici di Combe, elementi di frenologia. Sono stati utilizzati nastri di misurazione e altri strumenti. Un esperto frenologo conosceva non solo la disposizione cartografica della testa secondo l'ultimo diagramma frenologico, ma anche le personalità, i pro e i contro di ciascuno dei 35 organi estranei (il numero di organi è aumentato gradualmente nel tempo ). I frenologi hanno anche diagnosticato il temperamento o l'umiltà, una componente dimenticata della frenologia.

Raccomandato

Ceppo batterico
2020
incesto
2020
ritorno
2020