fotometria

La fotometria è responsabile dello studio della stimolazione ottica raggiunta dalle radiazioni elettromagnetiche, ovvero misura la capacità della luce di influenzare una luminosità che stimola l' occhio umano, permettendoci di identificare le lunghezze d'onda della luce che possono essere evidenti dal senso della vista, questo ci consente di creare una tabella delle diverse lunghezze d'onda a cui l'occhio chiamato "spettro visibile" è sensibile, che varia tra 400 e 750 mm.

fotometria

Ciò chiarisce che ogni valore all'interno dello spettro visibile è percepito dall'occhio umano in diversi colori nonostante il fatto che tutti siano conformi alla luce visibile o semplicemente alla luce, un chiaro esempio di ciò che è lo spettro visibile è l' arcobaleno, che è prodotto della rifrazione incidente della luce solare che ci consente di osservare colori diversi, possiamo apprezzarli poiché rientrano nei valori dello spettro visibile (che equivale a dire luce visibile) .

I corpi in grado di colpire un raggio di luce o emettere radiazioni sono definiti come fonti di luce e possono essere classificati in base alla loro origine dando strutture come stelle, lucciole, fuoco, tra gli altri corpi capaci, in nome di fonti di luce naturale. per illuminare naturalmente senza modifiche, d'altra parte ci sarebbero fonti di luce artificiale come faretti o lampadine fluorescenti che hanno la capacità di irradiare luce perché sono state create da mani umane per questo scopo, l'intensità di radiazione di questi corpi può Sono misurabili e sono descritti come "flusso luminoso", mentre se viene misurata la quantità di luce emessa, si parla di "intensità luminosa" < forte> .

Raccomandato

Singularidad
2020
Medioevo
2020
Credito accademico
2020