filologia

Il termine filologia deriva dal latino «philologĭa» e questo dal greco «φιλολογία», composto in modo lessicale di «philos» che si riferisce a «amore o interesse per qualcosa» e «logos» che si riferisce a «studio», «parola», « idea "o" trattato "; pertanto, secondo la sua etimologia, può essere descritto come la scienza che si occupa dello studio e dell'analisi dei testi scritti, cercando di ricostruirli nel miglior modo possibile, per assomigliare ai testi originali ; oppure può anche essere classificato come studio delle parole e per estensione del linguaggio, in modo che possa diventare sinonimo di linguistica. Il rae espone la parola come scienza che tratta lo studio di una cultura come si riflette nel suo discorso e nella sua letteratura, attraverso testi scritti .

filologia

In altre parole, questo studio copre tutto ciò che riguarda la loro lingua, la letteratura a tutti quei fenomeni culturali di una città o di un gruppo di essi attraverso testi scritti, che ha anche prodotto filologia semitica, filologia ispanica e filologia romanza. Quelle persone che praticano questo ramo sono conosciute come filologi che usano l'analisi della letteratura e del linguaggio in combinazione con le diverse manifestazioni scritte che si verificano in una data cultura. Da parte loro, studiando i diversi testi scritti, i filologi offrono tutta quella comprensione per comprendere meglio una data cultura; questo significa che la filologia è uno strumento utile per sociologi, storici, linguisti, tra gli altri .

Si potrebbe dire che esiste una grande varietà di tipi di filologie . Per quanto riguarda la traduzione europea, la filologia può essere classificata in diversi campi filologici fondamentali, tra cui possiamo menzionare: filologia tedesca o germanistica, filologia biblica o scritturale , filologia classica, filologia romanzesca o romanistica, filologia slava o slava e filologia inglese .

Raccomandato

slogan
2020
Potenza delle maree
2020
Gentilicio
2020